I laboratori di Cupertino sono al lavoro su iOS 10.3



La macchina del jailbreak è ufficialmente in moto e sta lavorando su due versanti differenti. Da una parte c’è quello relativo a iOS 10 e iOS 10.1, rispetto a cui l’obiettivo è aumentare il numero dei tweak compatibili perché non tutto funziona alla perfezione. Dall’altra c’è quello dell’allargamento del jailbreak iOS 10.2, per ora limitato a iPhone 6S, iPhone SE e iPad Pro. Ma andiamo per ordine. Sul primo versante, il doppio jailbreak iOS 10 e iOS 10.1 è possibile così come installare Cydia sui device compatibili – iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6S Plus e iPad Pro – senza seguire alcuna complessa procedura. Tuttavia non tutte le app sono supportate ovvero sono in tante che, se avviate, mandano in crash il proprio iPhone.

Tuttavia non solo gli sviluppatori sono da settimane attivi per aggiornare i tweak, ma hanno messo a disposizione un elenco pubblico sullo stato dei lavori con i software compatibili con il jailbreak iOS 10 e iOS 10.1. Ed è anche possibile inviare una richiesta con specifiche richieste. Basta fare clic sulla scheda della compatibilità iOS 10 (iOS 10 Compatibility) per visualizzare la lista completo dei tweak e delle applicazioni scaricabili su Cydia e immediatamente installabili. Mancano alcuni dei software più popolari, come IntelliscreenX, Springtomize 3 e Winterboard, ma l’elenco è in continua e costante fase di aggiornamento.

Si allarga poi il campo di applicazione del jailbreak 10.2. Come è possibile notare collegandosi su questa pagina, la nuova versione del tool (ce ne sono cinque, tutte in beta) è compatibile anche con iPhone 6, iPhone 6 Plus e iPhone 5S e con gli iPad con chip a 64-bit, oltre che con iPhone 6S, iPhone SE e iPad Pro. La procedura di installazione è piuttosto complessa e l’abbiamo riassunta passo dopo passo in questa mini guida.

In questo contesto, i laboratori di Cupertino hanno già rilasciato la prima beta pubblica di iOS 10.3. Il software è supportato su iPhone 7 e iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPad Pro da 12,9 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad di quarta generazione, iPad mini 4, iPad mini 3, iPad mini 2, iPod touch di sesta generazione. Per verificare la presenza dell’upgrade direttamente dal proprio dispositivo, è possibile seguire il percorso Impostazioni Generali > Aggiornamento Software > Scarica e Installa dal proprio terminale oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 6 Media: 4.2]

NESSUN COMMENTO

Rispondi