La società di Cupertino sarebbe pronta a lanciare uno smartphone intermedio



Arriva la conferma ufficiale: il 21 marzo 2016 è la data scelta da Apple per presentare le novità in ambito hardware: l’iPhone SE, l’iPad Pro con display da 9,7 pollici e nuovi cinturini Apple Watch. Il tutto mentre si infittiscono indiscrezioni e speculazioni sull’iPhone 7. Sul prossimo smartphone di punta dell’azienda della mela morsicata, la sola certezza è rappresentata dall’equipaggiamento con il prossimo sistema operativo iOS 10. E anche se non sono da mettere in conto grandi rivoluzioni rispetto all’iPhone 6S ma solo graduali cambiamenti, le notizie certe sono ben poche.

A ogni modo, non c’è dubbio che le principali curiosità sono attirate dall’iPhone SE ovvero un nuovo modello di melafonino caratterizzato dal ritorno al display da 4 pollici ma con caratteristiche tecniche più avanzate rispetto all’iPhone 5S, ultima release prima del passaggio agli schermi da 4,7 pollici. Non è la prima volta che la società di Cupertino scommette su uno smartphone intermedio tra due top di gamma. È già successo con l’iPhone 5C, modelli caratterizzati da scocche colorati e da un (contenuto) risparmio di spesa, ma i risultati commerciali erano stati al di sotto delle aspettative. Adesso ci riprova, ma non ci aspettiamo una grande riduzione dei costi richiesti al consumatore.

In ogni caso, sarebbe da mettere in conto qualche ritocco anche nel design dell’iPhone SE, come i bordi arrotondati sullo stile di quanto visto con iPhone 6 e iPhone 6S. Per il resto, le ultime indiscrezioni che arrivano dagli Stati Uniti riferiscono della presenza di una fotocamera nella parte posteriore con sensore da 8 megapixel e una videocamera in quella frontale da 1,2 megapixel e della dotazione del chip NFC (Near Field Communication) da sfruttare per effettuare pagamenti in mobilità via Apple Pay. A spingerlo ci penserebbe il chip A9.

In rampa di lancio ci sarebbe anche una versione ridotto dall’iPad Pro, questa volta con schermo da 9,7 pollici. A ben vedere, ospiterebbe le stesse specifiche della release originaria, compreso il supporto per l’Apple Pencil e Smart Keyboard, ma con una riduzione del maxi display. Ecco allora che il cuore del nuovo tablet dovrebbe essere rappresentato dal chip A9X affiancato dal con co-processore di movimento M9 e 4 GB di memoria RAM. In dotazione ci sarebbero una fotocamera posteriore da 8 megapixel e una seconda anteriore da 1,2 megapixel e sensore di impronte digitali con supporto ad Apple Pay. Sul palco del 21 marzo, la multinazionale di Cupertino potrebbe presentare anche i nuovi cinturini per l’Apple Watch.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 13 Media: 2.9]

NESSUN COMMENTO

Rispondi