I cambiamenti nell'esperienza d'uso con iPhone e iPad sono tanti e significativi



A grandi passi verso il rilascio dell’iOS 9.3 per iPhone e iPad, nuovo aggiornamento di sistema operativo per iPhone e iPad atteso nella serata di oggi o comunque nei prossimi giorni. Rispetto ai precedenti update della major release, questo sarà decisamente più sostanzioso in termini di nuove funzionalità, miglioramenti e novità. La cura della società di Cupertino nel suo sviluppo è dimostrata dalla sette versioni beta fin qui rilasciate in attesa della versione finale. A ben vedere, Apple ha già rivelato buona parte dei contenuti dell’iOS 9.3 in attesa dell’iOS 10, dal Night Shift ovvero l’adattamento della luminosità e delle tonalità del display in base al momento di utilizzo del dispositivo, così da evitare affaticamenti di vista nelle ore serali, alle (lievi) modifiche delle funzionalità del 3D Touch.

Non è da escludere che da qui alla release conclusiva, Cupertino decida di aggiungere o rimuovere alcune piccole caratteristiche, ma i giochi sono ormai fatti e abbiamo deciso di condividere i cambiamenti e le differenze tra l’iOS 9.3 e l’iOS 9.2 per capire come cambierà l’esperienza d’uso con iPhone e iPad. La novità più pubblicizzata da Apple è appunto Night Shift, in grado di per fornire una luce più calda di notte per facilitare il sonno dopo aver usato lo smartphone o i tablet. L’iOS 9.2 non include tutte le funzioni per regolare il calore del display per rendere più facile addormentarsi dopo aver usato il vostro iPhone. Previsto poi l’innalzamento del livello di privacy con una più sicura crittografia dei dati iCloud su iPhone.

Tra le principali novità dell’iOS 9 c’è il 3D Touch. Si tratta in buona sostanza di una sorta di tasto destro del mouse: premendo più forte sullo schermo, gli utenti possono accedere a un ventaglio di scelte rapide, che diventa con l’aggiornamento iOS 9.3 più ampio e comprende la gestione della batteria e l’accesso alle impostazioni Wi-Fi e Bluetooth. In ogni caso, anche se l’update sarà installabile sui dispositivi meno recenti, la funzionalità sarà attiva solo sui due attuali iPhone top di gamma. I laboratori della mela morsicata hanno poi assicurato la correzione dei bug ancora presenti nell’iOS 9.2.1, l’ultimo aggiornamento pubblico rilasciato, tra cui quelli relativi alla durata della batteria.

Rispetto all’iOS 9.2, è poi da mettere in conto un leggero cambiamento visivo al layout del Centro di controllo, proprio per via dell’implementazione dell’opzione Night Shift. Una delle modifiche più interessanti riguarda invece l’app Note. Con l’iOS 9.2, se l’iPhone è sbloccato, chiunque può leggere i documenti creati con Note, dalle informazioni mediche alle password passando per gli appunti finanziari. Al contrario, con l’iOS 9.3, i file personali possono essere protetti con una password o con l’impronta digitale. Non solo, ma viene data anche la possibilità di ordinarli per data di creazione, data di modifica e ordine alfabetico per facilitarne la ricerca. La novità sarà implementata anche sull’OS X 10.11.4 per Mac, attraverso un’opzione di codice di sblocco.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 60 Media: 3.2]

NESSUN COMMENTO

Rispondi