Per qualche giorno è ancora possibile effettuare il downgrade all'iOS 9.2.1



A quanto pare anche il nuovo aggiornamento di sistema operativo iOS 9.3, scaricabile su iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Pro, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione, causa problemi di durata della batteria. Soprattutto nei dispositivo meno recenti, l’iPhone 4S, iPad 2, e prima generazione di iPad Mini, si registrano consumi anomali, rispetto a cui le soluzioni per la loro ottimizzazione possono essere comunque molto semplici.

Stando a quanto si legge sul forum ufficiale del sito di Apple, sui portali specializzati e sui tweet di queste ore (“iOS 9.2.1 more stable and smoother than 9.2. For some reason battery life drops quicker“) nel mondo della mela morsicata, l’update rilasciato nei giorni scorsi va infatti nella scia di quelli precedenti e, accanto all’introduzione di tante nuove funzionalità, crea qualche scompenso di troppo e c’è perfino chi, come il portale MacRumors, non esclude l’accelerazione nella messa a disposizione dell’aggiornamento correttivo iOS 9.3.1.

A ongi modo, prima di puntare l’indice contro Apple e l’iOS 9.3 nel caso di strani consumi della batteria sui propri iPhone, iPad o iPod touch, la prima cosa da fare è controllare le applicazioni installate. Non è una novità che con gli upgrade le applicazioni di terze parti inizino a monopolizzare le risorse. Seguendo il percorso Impostazioni -> Batteria è possibile effettuare un rapido controllo sulle app più esose dal punto di vista energetico ed eventualmente procedere allo loro rimozione (e successiva reinstallazione) o disattivazione o al loro eventuale aggiornamento a una versione più recente. Non solo, ma è anche possibile verificare l’andamento nelle ultime 24 ore ovvero fare un confronto sull’autonomia del device prima dell’aggiornamento software.

Attenzione all’app Facebook. Stando a un recente studio del The Guardian, l’app della piattaforma di social networking richiede un gran consumo di energia, fino al 15% in più al giorno. Per verificare l’impatto sul proprio terminale è possibile fare un tentativo con la disinstallazione (permanente o temporanea) per verificare se la batteria del proprio iPhone dura di più. Per guadagnare autonomia, fino al 10-20%, è la modalità di risparmio energetico, attivabile anche in questo caso da Impostazioni -> Batteria.

Naturalmente valgono sempre i consigli di attivare la modalità Aereo in caso di assenza di connessione per evitare che il terminale si sforzi per cercare inutilmente il segnale. Allo stesso tempo, anche il portachiavi iCloud è una fonte di consumo e la sua disabilitazione porta generalmente molto giovamento. Il ripristino delle impostazioni di Rete è invece la carta finale da giocare prima di decidere di eseguire il downgrade all’iOS 9.2.1, ancora possibile per alcuni giorni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 144 Media: 2.6]

NESSUN COMMENTO

Rispondi