Apple rilascia un nuovo aggiornamento di prova per iPhone e iPad



E sono 6: con quella rilasciata nelle scorse ore, le versioni beta dell’iOS 9.3 sono diventate 6 e tutto lascia immaginare come il conto alla rovescia per la release finale sia di fatto già iniziato. Il software, ricordiamolo, è compatibile con iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione, oltre che con gli attuali top di gamma iPhone 6S e iPhone 6S Plus. Solo poco più di una settimana fa era sta messa nelle mani degli utenti la beta 5, segno evidente di come Apple voglia chiudere la partia dell’aggiornamento di sistema operativo a stretto giro.

Magari entro il 15 o il 21 marzo, giorni in cui si ipotizza la presentazione del nuovo smartphone iPhone SE e dell’iPad Pro con display da 9,7 pollici. Per effettuare il download dell’update di prova, che introduce soprattutto una serie di correzioni, ci sono due strade: collegari all’Apple Developer Center o procedere via OTA (Over-the-Air), direttamente dal proprio iPhone o iPad. Quando arriverà la versione definitiva, per eseguire l’upgrade di software occorre equipaggiarsi con l’ultima versione di iTunes, collegando il proprio dispositivo al Mac o al PC. In alternativa è possibile procedere direttamente dal device seguendo il percorso Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software.

E mentre inizia a fare la sua comparsa l’iOS 10, di cui è stata scovata la sua presenza sul web in attesa della presentazione dell’anteprima alla prossima edizione di giugno della WWDC di Apple, dell’iOS 9.3 si sa praticamente quasi tutto. Come l’implementazione della funzionalità Night Shift che calibrerà la luminosità dello schermo del device in base all’orario di consultazione. In buona sostanza, la sera le tonalità saranno più morbide per non affaticare la vista mentre di giorno saranno più accese. Tra le novità annunciate c’è la possibilità di protegger i propri appunti creati con Note con una password o con la propria impronta digitale.

L’elenco dei cambiamenti passa poi dal supporto per la sincronizzazione dei PDF di iBook in iCloud, dalla nuova interfaccia di Salute, dal miglioramento dell’integrazione tra Apple Music e CarPlay, dalla funzione Duplica per esportare le Live Photo come immagini ordinaria, dalla multiutenza per iPad, dal restyling dell’app Feedback, dall’allargamento del campo di utilizzo del 3D Touch, adesso collegato anche a Meteo, Impostazioni, Bussola, Salute, App Store e iTunes Store.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 26 Media: 3.2]

NESSUN COMMENTO

Rispondi