Già la sesta beta, rilasciata solo pochi giorni fa, rappresentava un caso raro nelle strategie di Apple, ma questa settima release di prova dell’aggiornamento iOS 9.3 rischia di lasciare interdetti gli osservatori del mondo di Cupertino. In realtà, il nuovo update, disponibile solo da pochi minuti via OTA direttamente dal terminale o via Apple Dev Center, non introduce altro che una serie di correzioni al lavoro fin qui svolto. Le dimensioni del file da scaricare sono infatti piuttosto contenute, circa 40 MB, per cui non sono da mettere in conto nuovi servizi e funzionalità rispetto a quanto visto finora. Ma come si spiega il rilascio di così tante versioni di prova e in uno spazio di tempo così ristretto?

Con ogni probabilità, la multinazionale della mela morsicata è tutta proiettata all’evento Apple di lunedì 21 marzo 2016, quando dovrebbe presentare un nuovo smartphone, l’iPhone SE (la denominazione è provvisoria), un nuovo competitivo iPad, l’iPad Air 3 o l’iPad Pro da 9,7 pollici, qualche novità legata all’Apple Watch, forse alcuni nuovi cinturini associati a colori inediti, e la versione finale dell’aggiornamento di sistema operativo iOS 9.3.

L’update dovrebbe salire a bordo del nuovo melafonino con il suo carico di novità. Si va dalla funzione Night Shift che, basandosi sulla geolocalizzazione e sull’orologio, cambia di conseguenza i colori del display da tonalità più calde a tonalità più fredde per non stancare gli occhi alla possibilità di proteggere gli appunti Note che contengono informazioni riservate con una password o l’impronta digitale. Ecco poi l’allargamento delle spettro di funzioni associate all’app Salute con tanto di nuovi dati sulla dashboard, la multiutenza per iPad, la funzione Duplica per esportare le Live Photo come immagini ordinaria e il miglioramento di CarPlay.

Capitolo compatibilità, l’aggiornamento iOS 9.3 sarà gratuitamente scaricabile e installabile su iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. La ricezione della notifica è automatica e coinvolgerà in contemporanea tutti i dispositivi coinvolti. In ogni caso, per verificare la presenza dell’upgrade direttamente dal proprio dispositivo, è possibile seguire il percorso Impostazioni Generali > Aggiornamento Software > Scarica e Installa dal proprio terminale oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 7 Media: 4.3]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome