Conto alla rovescia per l'evento Apple del 21 marzo



Con il rilascio della quinta beta dell’iOS 9.3 si accorciano i tempi per la versione finale dell’aggiornamento. Rispetto a quanto è accaduto lo scorso anno con il precedente “grosso” update di sistema operativo messo a disposizione solo nel mese di aprile, Apple potrebbe anticipare i tempi e già in questo mese di marzo rendere pubblica la release finale. Anche perché all’orizzonte inizia a intravedersi il keynote di lancio di un nuovo iPhone e di un nuovo iPad, rispettivamente l’iPhone SE e l’iPad Pro con display da 9.7 pollici. Le ultime indiscrezioni che arrivano da al di là dell’oceano, indicano la data del 21 marzo come quella individuata da Cupertino per la presentazione dei device.

Come da tradizione, la multinazionale della mela morsicata non impiega molto tempo tra l’annuncio e il rilascio quindi è lecito ritenere che i tempi siano imminenti. A ogni modo, tra le novità che la beta 5 dell’iOS 9.3 porta con sé, che lasciano ulteriormente immaginare come i tempi del rilascio della versione definitiva e quello del lancio dei prossimi terminali possano essere coincidenti, c’è il ritorno dell’opportunità di utilizzare la Apple Pencil per la navigazione all’interno delle schermate di iPad Pro.

Ci sono comunque alcune certezze. Apple ha confermato il supporto dell’iOS 9.3 per tutti i dispositivi in grado di eseguire il sistema operativo iOS 9 ovvero iPhone 6S e iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. La ricezione della notifica è automatica su tutti i terminali, ma seguendo il percorso Impostazioni Generali > Aggiornamento Software > Scarica e Installa direttamente dal dispositivo oppure collegando il device a un Mac o a un PC via iTunes, è possibile verificare subito la disponibilità e procedere con il download del file.

In rampa di lancio ci sarebbe dunque l’iPhone SE, rispetto a cui il condizionale è sempre d’obbligo perché l’azienda di Cupertino non solo non ha mai confermato la sua realizzazione, ma ha più volte smentito l’intenzione di un passo indietro ovvero la messa a scaffale di un iPhone con display da 4 pollici. I punti in comune con l’iPhone 5S sono due: il design e il prezzo. I costi, infatti, dovrebbero essere pressoché simili. Di listino, l’impegno di spesa richiesto da Apple ai consumatori per l’iPhone 5S è pari a 529 euro per il modello da 529 euro e di 579 euro per la release da 32 GB. Naturalmente sotto al cofano l’iPhone SE sarà più performante e aggiornato con le ultime novità.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 30 Media: 2.8]

NESSUN COMMENTO

Rispondi