Adesso che Apple ha svelato l’anteprima dell’iOS 10 per iPhone e iPad è possibile procedere non solo con le prime analisi su novità e miglioramenti, funzioni e servizi introdotti, ma anche procedere con un primo confronto con l’iOS 9, attuale major release, e update successivi. La data di uscita del nuovo aggiornamento di sistema operativo sviluppatori nei laboratori di Cupertino è fissata in autunno, probabilmente sul finire del mese di settembre, quando è prevista la presentazione e il successivo lancio sul mercato dell’iPhone 7. Una prima beta pubblica gratuita è stata annunciata già per il prossimo mese di luglio, utile per iniziare a prendere confidenza con il software.

Anche se viene assicurata la compatibilità con i device più vecchi della mela morsicata, non tutti supporteranno le innovazioni lanciate. Dal punto di vista visivo, il passaggio dall’iOS 10 all’iOS 9 non è così traumatico. Ci sono e ci saranno alcuni cambiamenti di stile, ma nulla a che vedere con quanto è accaduto ai tempi dell’introduzione dell’iOS 7 e del suo carico di novità. Tra i comparti coinvolti nel restyling con l’iOS 10 ci sono i Messaggi con nuove e più grandi emoji, animazioni personalizzate Bubble Effects con tanto di effetto inchiostro invisibile, Tapback per risposte rapide nello stile Reactions di Facebook, effetti animati in backgroud e adesivi.

Ecco poi il nuovo Lockscreen che, con la funzione Raise to Wake, sarà sbloccabile appena il device viene impugnato e senza premere il tasto di sblocco; il Centro di controllo, più facile da usare, con gli ultimi aggiornamenti e le notifiche in arrivo; l’allaragamentodei campi d’uso del 3D Touch anche a Meteo e Calendario; l’apertura dell’assistente vocale Siri che significa utilizzarlo anche per cercare passaggi in auto, avviare un allenamento, scrivere un messaggio all’interno di applicazione e perfino inviare denaro, ma sorprende come Apple non abbia citato l’ascolto di musica nel corso della presentazione alla WWDC 2016.

Su iOS 9 si ha la possibilità di inviare conferme di lettura per far sapere a qualcuno che è stato letto il messaggio di lettura. Con iOS 10, invece, è possibile attivare o disattivare questa opzione. E se la nuova app Foto permette di riconoscere i volti delle persone, ecco finalmente la possibilità di eliminare le applicazioni preinstallate che non si usa. Un passaggio che consentirà di liberare oltre 100 MB di spazio. Non è consentito disinstallare tutte, ma adesso c’è molto più controllo rispetto all’iOS 9. Come abbondantemente previsto, miglioramenti sia per le mappe, rispetto a cui Cupertino non riesce a trovare pace, e Apple Music, il servizio per l’ascolto di canzoni in streaming.

L’iOS 10 sarà supportato su iPhone SE, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPad Pro da 12,9 e da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 4, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di sesta e di quinta generazione. Come previsto, a differenza dell’iOS 9, il nuovo sistema operativo made in Cupertino non sarà compatibile con l’iPhone 4S.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 23 Media: 3.7]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome