Arriva la seconda beta dell’iOS 10 per sviluppatori e si accorciano i tempi per il rilascio della release di prova pubblica, quella che tutti i possessori di iPhone e iPad possono testare sul proprio dispositivo. Le novità introdotte dalla società di Cupertino sono tante e alcune piuttosto rilevanti rispetto alla prima beta messa a disposizione all’indomani della prima presentazione del nuovo sistema operativo. L’iOS 10 beta 2 è compatibile con iPhone SE, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPad Pro da 12,9 e da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2 e iPod touch di quinta generazione.

Ebbene tra le novità si segnalano la maggiore velocità nel passaggio dalla fotocamera posteriore alla videocamera frontale, la nuova voce Donatore organi nell’app Salute, l’introduzione nelle Mappe dell’opzione Visualizzare l’auto parcheggiata, l’attivazione della funzionalità Auto Unlock per sbloccare automaticamente un Mac aggiornato al nuovo software macOS Sierra, il cambiamento dell’icona della Apple TV nella sezione AirPlay del Centro di Controllo, il ripristino dell’applicazione Feedback per l’invio di segnalazione sul funzionamento dell’iOS 10, il ritorno del precedente suono della tastiera, la modifica dell’icona di HomeKit nel Centro di Controllo.

E ancora, altre novità di iOS 10 beta 2 sono la presenza dell’App Store per l’applicazione Messaggi da cui scaricare nuove estensioni per iMessage, la possibilità di inviare foto a bassa definizione su iMessage per risparmiare dati e spazio, la presenza di nuove icone e testi aggiornati per le gesture aggiuntive del 3D Touch, la nuova denominazione della sezione Non viste del Centro Notifiche, adesso Recenti, la modifica dell’icona di Home Kit nell’applicazione Impostazioni, l’aggiunta della voce Emergency SOS in Impostazioni -> Privacy, la possibilità di richiamare alcune gesture del 3D Touch con una pressione prolungata sui dispositivi che non supportano la funzionalità del 3D Touch.

Anche per questa release, la ricezione della notifica è automatica e coinvolgerà in contemporanea tutti i dispositivi coinvolti. In ogni caso, per verificare la presenza dell’upgrade direttamente dal proprio dispositivo, è possibile seguire il percorso Impostazioni Generali > Aggiornamento Software > Scarica e Installa dal proprio terminale oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes. Il tutto mentre il team Pangu rallenta nella diffusione di informazioni sul jailbreak dell’iOS 10 beta 1. Dopo aver pubblicamente mostrato di essere stato capace di violare il software, attende il rilascio (in autunno) della versione finale per evitare che Apple possa correre ai ripari. Diverso è il caso dell’iOS 9.3.2 e dell’imminente iOS 9.3.3. Sono attese novità già in questo mese di luglio 2016.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 129 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome