Conviene installare iOS 10.2.1 su iPhone e iPad, il più recente update di sistema operativo di Apple? No se si punta a risolvere il problema della batteria. Quello per cui, arrivati al 30% della carica, il dispositivo si spegne il automatico. E collegando al caricabatterie, ritorna quasi istantaneamente alla soglia del 30%. Meglio attendere il rilascio del nuovo aggiornamento iOS 10.3, attualmente in fase di sviluppo e di cui è stata rilasciata una prima beta per sviluppatori. A quanto pare, infatti, la società di Cupertino non ha risolto il bug e nonostante il download e la successiva installazione dell’aggiornamento poco è cambiamento, almeno sotto questo profilo.

Il punto è proprio questo: la multinazionale statunitense non ha riconosciuto pubblicamente il problema della batteria, non indicando dunque tempi e soluzioni della correzione. E che sia un bug molto diffuso è dimostrato dalle 125 pagine web di proteste e lamentele contenute nel forum ufficiale di discussioni sul sito Apple. Sulla base delle indicazioni ufficiali di Apple, iOS 10.2.1, delle dimensioni medie di poco più di 70 MB, si limita a correggere errori e migliorare il livello di sicurezza di iPhone o iPad, ma senza ulteriori dettagli. Il problema risale ai tempi del rilascio dell’aggiornamento iOS 10.1 e a quanto pare colpisce tutti i modelli di iPhone compatibili con il software, tranne i più recenti iPhone 7 e iPhone 7 Plus, ovvero iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5.

Per ora, in attesa della correzione del problema magari con l’iOS 10.3, gli utenti Apple suggeriscono soluzioni per contenere il consumo energetico di iPhone e iPad. Potrebbe ad esempio rivelarsi molto utile iniziare a prendere confidenza con la modalità di risparmio energetico (Impostazioni -> Batteria) perché permette di allungare del 10-20% la durata della batteria. Tuttavia alcune funzionalità sono limitate. In particolare sono disattivati o comunque ridotti alcuni effetti dinamici, i download automatici, l’assistente vocale Siri e la ricezione delle mail. Anche se l’aggiornamento delle app in background è molto comodo, la sua disattivazione (Impostazioni -> Generali -> Aggiornamento app in background) è benefica dal punto di vista energetico.

Nel caso di assenza di rete ovvero di impossibilità di utilizzare il cellulare, può essere una buona idea attivare la modalità aereo. Un’altra fonte energetica dispendiosa è il portachiavi iCloud. La sua disabilitazione porta sicuramente a un miglioramento della durata della batteria del dispositivo. E poi, attenzione alle app su iPhone e iPad che monopolizzano le risorse energetiche del device. Se dalle impostazioni emerge un consumo anomalo, non è necessario procedere subito con la disinstallazione. Meglio verificare prima ed eventualmente procedere con eventuali update. Se non basta, procedere con la disinstallazione e la successiva reinstallazione delle app.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 16 Media: 2.6]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome