Alcuni consigli per aumentare la durata energetica

Continuano a piovere segnalazioni sui problemi di durata della batteria per le varie versioni di iPhone e iPad aggiornate a iOS 10.1.1. Accanto alla correzione di alcuni bug, il più recente aggiornamento di sistema operativo porta con sé alcuni scompensi e a quanto pare nessun terminale è escluso,dai nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus, ai precedenti iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, passando per iPad Pro da 12,9 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad di quarta generazione, iPad mini 4, iPad mini 3, iPad mini 2, fino ad arrivare all’iPod touch di sesta generazione.

A ogni modo e in attesa del nuovo update iOS 10.2, attualmente in fase beta, prima di puntare l’indice contro l’aggiornamento di sistema operativo, è sempre meglio osservare da vicino e dall’interno il proprio dispositivo, sia esso un iPhone o un iPad. Il consumo della batteria, come è emerso di recente con una specifica ricerca sull’impatto di Facebook sull’autonomia energetica, dipende anche dalle applicazioni installate. Non è raro scavarne una o anche più che monopolizzano le risorse del device e rappresentano la vera causa del problema. Meglio dunque fare un passo indietro e controllare nelle impostazioni che tutto fili liscio ovvero che non ci siano app particolarmente dispendiose dal punto di vista energetico.

Nel caso si noti qualcosa di strano, non è necessario procedere subito con la disinstallazione per riuscire a tenere acceso il proprio iPhone fino a fine giornata. La prima azione consigliata è di verificare ed eventualmente procedere con l’update. Proprio in occasione del rilascio di nuovi aggiornamenti di sistemi operativi, gli sviluppatori effettuano in genere ritocchi alle applicazioni. Se non basta, è possibile procedere con la disinstallazione e la reinstallazione delle app incriminate. Potrebbe poi rivelarsi molto utile iniziare a prendere confidenza con la modalità di risparmio energetico (Impostazioni -> Batteria) perché permette di allungare del 10-20% la durata della batteria.

C’è però una controindicazione da tenere in considerazioni: alcune funzionalità non girano a regime. In particolare sono disattivati o comunque limitati gli aggiornamenti app in background, alcuni effetti dinamici, i download automatici, l’assistente vocale Siri e la ricezione delle mail. Nel caso di assenza di rete ovvero di impossibilità di utilizzare il cellulare, può essere una buona idea attivare la modalità aereo. Un’altra fonte energetica dispendiosa è il portachiavi iCloud. La sua disabilitazione porta sicuramente a un miglioramento della durata della batteria del dispositivo. Anche se l’aggiornamento delle app in background è molto comodo, la sua disattivazione (Impostazioni -> Generali -> Aggiornamento app in background) è benefica dal punto di vista energetico.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 4]

NESSUN COMMENTO

Rispondi