canone rai

Anno nuovo … canone nuovo! Il caro e vecchio canone Rai, di fatto, va in pensione. Già, perché a partire dal 2016 il noto bollettino non verrà più pagato in un’unica rata, ma verrà introdotto direttamente nella bolletta dell’energia elettrica. Vediamo, a questo proposito, cosa accadrà.

Il canone Rai: come pagarlo

Iniziamo a fare un po’ di chiarezza: solo per questo 2016 il canone Rai verrà suddiviso in tre rate. La prima dovrà essere versata a Luglio. Nessun bollettino extra: la cifra verrà inserita nella bolletta dell’energia elettrica, e la somma dovrebbe aggirarsi intorno ai 70 euro.

Entro la fine dell’anno, poi, pagheremo altre tre rate da 10 euro ciascuna, per un totale complessivo di 100 euro. A partire dal 2017, invece, pagheremo il canone Rai ogni mese attraverso una quota fissa (10 euro per 10 mesi), e sempre per lo stesso importo.

L’obiettivo del Governo Renzi è semplice: dare un segnale forte a chi evade le tasse. Fin  dall’inizio, il Canone Rai è stato definito come “la tassa più evasa” in assoluto. Da fine gennaio, poi, dovremo dire addio al suggellamento: quest’ultimo era l’unico modo per evitare il pagamento del canone Rai.

Era, infatti, sufficiente un’autocertificazione per esser esclusi dal pagamento di questo tributo. Di conseguenza, da oggi basterà essere in possesso di un contratto di fornitura elettrica per essere costretti al pagamento del canone Rai.

IL CANONE RAI: COME PAGARLO, E CHI PUO’ EVITARLO – Dal pagamento del canone Rai sono escluse determinate categorie. In generale, è una tassa che dovrebbe essere pagata da tutti gli italiani che possiedono un apparecchio televisivo. Tuttavia, sono esenti dal versamento del tributo i cittadini che abbiano superato i 75 anni, e che presentino un reddito inferiore agli 8 mila euro. Non solo: sono esclusi militari, i rivenditori e riparatori di apparecchi televisivi e i membri delle Armate italiane.

Attenzione: il canone Rai non verrà “addebitato” a chi possiede un tablet o un pc, ma solo a chi ha un apparecchio televisivo nella propria abitazione. Solo per il 2016 sarà possibile effettuare il versamento utilizzando le consuete possibilità: il bollettino postale, oppure l’App Canone Rai. Quest’ultima ti permetterà di saldare il debito utilizzando le carte di credito o i bancomat.

Articoli Correlati:

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome