Sotto i riflettori design e prestazioni del nuovo top di gamma.



Fari puntati sul Samsung Galaxy S7, sull’uscita in Italia e sulle prime prove. Ma anticipiamolo, il nuovo top di gamma, che sul mercato italiano sarà venduto a un prezzo leggermente più basso rispetto a quanto proposto lo scorso anno con il precedente smartphone di punta, sta riscuotendo recensioni e commenti positivi. L’impressione è che la multinazionale di Seul abbia deciso di accogliere parte dei suggerimenti avanzati dai consumatori, come l’introduzione di uno slot per aumentare lo storage. Tra i primi cambiamenti avvertiti immediatamente c’è la migliore presa una volta impugnato. La ragione è semplice: il design del terminale è stato rivisto e reso un po’ più curvo.

A proposito di aspetto, convince la riduzione della fotocamera nella parte posteriore del Samsung Galaxy S7, ora a 0,46 millimetri. Questa volta Samsung ha deciso di ridurre il numero dei megapixel da 16 a 12, ma grazie al miglior sistema di messa a fuoco, le immagini sono migliori ovvero più luminose. Stando al produttore, lo sono del 95% in più rispetto all’ormai ex top di gamma Samsung Galaxy S6. Sembra poi funzionare il sistema di raffreddamento che scongiura il surriscaldamento del terminale nel caso di sessioni di gioco particolarmente lunghe. Chi utilizza lo smartphone anche per attività ludiche sa bene come il dispositivo tenda ad aumentare la temperatura con fastidi, tra l’altro, derivanti dal contatto prolungato con le mani.

A proposito dei gamers, si segnala l’opportunità della disabilitazione delle notifiche e dei tasti frontali mentre si gioca. Un dettaglio non di poco conto soprattutto per chi è alle prese con giochi un po’ più movimentati. Tra le novità in vetrina c’è la funzione Always-on-Display con cui avere a portata di mano notifiche e informazioni anche quando lo schermo è disattivato. In realtà, i miglioramenti più significativi si avvertono sulla variante Edge del Galaxy S7, quella con bordi curvi da entrambi i lati. Le informazioni sulla barra laterale sono ora più fruibili e maggiormente arricchite.

Le prestazioni assicurate dal nuovo chip Exynos Octa core sono migliori di quattro volte quelle del già ottimo Galaxy S6. Lo ha assicurato l’azienda asiatica sul palco del Mobile World Congress di Barcellona. Difficile rendersene conto da un utilizzo tradizionale. Saranno i benchmark dei prossimi giorni a riferire informazioni più precise. Test e risultati sono attesi anche in riferimento alla durata della batteria. Quella del Samsung Galaxy S7 è da 3.000 mAh, quella della variante Edge da 3.600 mAh. Almeno sulla carta il livello di autonomia è maggiore rispetto a quello del precedente smartphone di punta, ma occorre naturalmente mettere in conto un dispendio di energia superiore.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 13 Media: 3.5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi