Passi in avanti nella diffusione dell’aggiornamento Android 7 Nougat per Samsung Galaxy S7 e Samsung Galaxy S7 Edge sul mercato europeo e a breve anche su quello italiano. Anche se la situazione appare confusa, sembra che i tempi siano ormai maturi per l’avvio della distribuzione dell’aggiornamento di sistema operativo via OTA ovvero direttamente scaricabile dal cellulare. Stando alle ultime notizie, entro la fine di questo mese di febbraio 2017 il cerchio dovrebbe chiudersi con il rollout in Italia. Sebbene non ci siano comunicazioni ufficiali da parte degli operatori telefonici, la strada è ormai tracciata e dovrebbero essere coinvolti anche i modelli dell’attuale top di gamma Samsung con marchio Vodafone, Wind, 3 Italia o Tim.

Meglio allora farsi trovare pronti e capire se conviene effettuare subito l’aggiornamento o aspettare qualche giorno. Innanzitutto ci sono alcune ragioni per precise per cui è consigliabile procedere subito con l’upgrade. La prima è l’innalzamento del livello di sicurezza. In un periodo in cui sono proprio gli smartphone Android a essere presi di mira, proteggere il dispositivo con le ultime soluzioni ufficiali è sempre una buona mossa. In seconda battuta, l’installazione di Android 7 Nougat su Samsung Galaxy S7 è consigliata a chi è alle prese con qualche problema di troppo con il precedente Android 6 Marshmallow (e successivi update) tra lag, riavvii casuali, instabilità della connessione Wi-Fi o Bluetooth, durata della batteria. Il passaggio al nuovo sistema operativo spazzerà via le difficoltà.

Va da sé che se c’è un motivo di convenienza per eseguire l’upgrade software è l’introduzione di molte novità, tra cui il multi-window, fornito con una revisione piuttosto significativa. Adesso è possibile aprire fino a sette applicazioni in contemporanea e una nuova funzione pop-up supporta fino a cinque finestre separate. L’altra faccia della medaglia è naturalmente rappresentata dalle incertezze che derivano dall’implementare un sistema operativo così rilevante come Android 7 Nougat. Anche e il Samsung Galaxy S7 è uno smartphone giovane, è impossibile prevedere l’impatto di un upgrade di tali dimensioni sulle prestazioni e sul funzionamento generale.

Il consiglio è dunque di prendersi il tempo necessario prima di installare l’aggiornamento ad Android 7. E non solo per la necessità di prendere confidenza con i tanti cambiamenti introdotti con la nuova major release sviluppata da Google. Ma soprattutto per via dei piccoli e grandi problemi che il software porta inevitabilmente con sé, così come sembra dalla lettura dei commenti di chi l’ha già provato. Occorre quindi capire se i casi di instabilità della connessione Wi-Fi, di calo della durata della batteria, di crash di alcune app e di perdita di fluidità generale ovvero di eccessiva lentezza nell’esperienza d’uso, lamentati nelle ultime ore, siano isolati o strutturali. A ogni modo per verificare la disponibilità dell’upgrade di sistema operativo sul proprio terminale basta seguire il percorso Impostazioni > Info sul telefono > Aggiornamenti sistema.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 17 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome