Il Google I/O 2016, il tradizionale raduno della società di Mountain View con i suoi sviluppatori e il mondo degli appassionati Android può essere visto anche in diretta streaming da smartphone, tablet e PC. Una scelta che ricalca quelle degli anni passati e che è inevitabile alla luce della rapidità con cui sono stati polverizzati i biglietti per la partecipazione. L’appuntamento è da domani mercoledì 18 maggio 2016 fino a venerdì 20 maggio allo Shoreline Amphitheatre di Mountain View. Per la diretta live sarà sufficiente collegarsi alla pagina ufficiale dell’evento (https://events.google.com/io2016) a partire dalle ore 19 italiane.

Tra l’altro la multinazionale statunitense ha già sviluppato e rilasciato l’app ufficiale Google I/O 2016, sia per smartphone e tablet Android e sia per iPhone e iPad. Tra le novità di questa edizione si segnala l’assegnazione dei Google Play Awards. Le categorie presenti sono Best app per le migliori applicazioni in assoluto; Best family app per le migliori applicazioni per la famiglia; Best game per i migliori giochi in assoluto; Best Use of Google Play Games per le applicazioni che hanno sfruttato al meglio il Google Play Services; Best Use of Material Design per le applicazioni che hanno sfruttato al meglio il Material Design; Early Adopter per le applicazioni che hanno proposto nuove tecnologie; Go Global perle applicazioni che hanno sfruttato al meglio la localizzazione; Most Innovative per le applicazioni che hanno offerto esperienze innovative; Standout Indie per le migliori applicazioni degli sviluppatori indipendenti; per Standout Startup le migliori applicazioni dei nuovi sviluppatori.

E se non è da escludere che possa trapelare qualche indiscrezione in merito ai futuri smartphone Nexus 5 e Nexus 6 2016 così come la possibile sorpresa dal Google I/O 2016 sia rappresentata da un nuovo visore per la realtà virtuale, le principali attenzioni saranno di certo catturate dal nuovo sistema operativo Android N (7), ancora in attesa della denominazione definitiva. E lo sono ancora di più alla luce delle due devoloper preview già rilasciate che hanno già tracciato la rotta. Tra le funzioni più interessanti di Andoid N c’è senza dubbio la modalità multiwindow. In buona sostanza arriva il multitasking nativo che permette di visualizzare due diverse applicazioni sul display e di ridimensionare le finestre a piacere.

Tra l’altro, è stato migliorato il sistema delle notifiche che permette di rispondere direttamente a un messaggio senza la necessità di aprire l’applicazione predefinita. Ecco poi Freeform Window con cui eseguire un’app in una finestra a parte. Migliorata poi la tecnologia Doze, già vista con Android Marshmallow, con cui ottimizzare il consumo della batteria quanto il terminale è a riposo.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 8 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome