La prima ondata di aggiornamenti è prevista già entro la fine dell'anno



Si stringono i tempi per il rilascio del nuovo sistema operativo Android N. Google ha già rilasciato tre devoloper preview ovvero una versione beta del suo software, atteso comunque dopo l’estate. I primi device a essere coinvolti saranno naturalmente quelli della gamma Nexus, oltre ai terminali del 2016 che se lo troveranno già preinstallato, mentre i possessori di uno dei tanti Samsung Galaxy devono aspettare alcune settimane in più (ma anche diversi mesi per i modelli meno recenti) prima di poter mettere mano sul prossimo sistema operativo mobile di Mountain View. Il tutto mentre Android N non ha ancora un nome ufficiale e Google sta coinvolgendo gli utenti nella scelta della denominazione finale.

Succede che mentre alcune aziende, come HTC, hanno rivelato i loro piani per portare Android N a bordo di proprio dispositivi (HTC 10, HTC One A9, HTC One M9 sicuramente, HTC One M8 e HTC One M7 probabilmente), altri produttori, come Samsung, stanno prendendo tempo. Non c’è alcun dubbio sull’avvio della fase di progettazione da parte della multinazionale di Seul, ma a oggi non c’è nulla di ufficiale. Tuttavia, secondo SamMobile, Samsung ha in programma di rilasciare Android N per diversi dispositivi, tra cui il Samsung Galaxy S7, il Samsung Galaxy S7 Edge, il Samsung Galaxy S6, il Samsung Galaxy S6 Edge e il Samsung Galaxy Note 5. In pista ci sarebbe anche il Samsung Galaxy Tab S2.

Questi device saranno certamente in prima linea nella fase del rollout del nuovo sistema operativo di Google. Non si tratta naturalmente una sorpresa perché i dispositivi di punta di Samsung sono sempre al primo posto nel ricevere per i principali aggiornamenti Android. Quest’anno, ad esempio, il Samsung Galaxy S6 e il Samsung Galaxy Note 5 sono stati tra i primi a ottenere Android 6 Marshmallow e il suo update correttivo Android 6.0.1. A ogni modo, non si può non notare come alcuni tra i terminali più popolari, come il Samsung Galaxy S5 e Samsung Galaxy Note 4, non rientrano nell’elenco di SamMobile. Ovviamente non significa che sono stati esclusi ovvero che rimarranno ancorati ad Android Marshmallow, ma solo che non rientreranno nella prima fase della distribuzione del software.

In ogni caso, la prima ondata di aggiornamenti Android N per Samsung Galaxy è previsto già entro la fine dell’anno e non 2017. Sembra che la società sudcoreana abbia intenzione di procedere un po’ più velocemente rispetto a quanto visto finora con Android Marshmallow. E la stessa Google, avendo rilasciato con molto anticipo le release di prova, sembra intenzionato a seguire questa stessa linea. Più precisamente, il primo lotto di update è attesa nel quarto trimestre del 2016, tra ottobre e dicembre.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 55 Media: 3]

NESSUN COMMENTO

Rispondi