Il software è per ora scaricabile su Nexus 6, Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus Player, Nexus 9 e Pixel C



Con largo anticipo rispetto al tradizionale cronoprogramma che prevedere la presentazione dell’anteprima delle nuove major release al Google I/0, la società di Mountain View ha rilasciato Android N Devoloper Preview. Il software è per ora gratuitamente scaricabile via factory image solo per Nexus 6, Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus Player, Nexus 9 e Pixel C.

La prima novità è lo split-screen. In buona sostanza si tratta della possibilità di utilizzare due applicazione in contemporanea. Condividere un post sulla bacheca Facebook e scrivere un messaggio di posta elettronica, ad esempio. Non è una novità assoluta, ma lo è di più la funzionalità il drag & drop tra un’app e l’altra ovvero la selezionare una parte di testo e trascinarla sull’altra parte del display. Va da sé che il servizio è utile per gli schermi di maggiori dimensioni, dai 5 pollici in su.

Tra le sezioni più riviste c’è quello delle notifiche. In fin dei conti c’era da aspettarselo considerando che si tratta di uno dei punti di forza di Android. Le novità passano dalla possibilità di gestire i messaggi ricevuti già nell’anteprima ovvero dopo aver trascinato dall’alto verso il basso il dito sul display. I messaggi multipli saranno raccolti ma potranno essere allargati e consultati senza entrare nella app. Il caso più comune è quello della ricezione di due mail: con Android N è possibile visualizzare mittente e oggetto.

A proposito di notifiche, sempre strisciano dall’alto in basso per visualizzare le notifiche, sono ora visualizzate cinque icone per intervenire rapidamente sull’attivazione del Wi-Fi, la disabilitazione della rete dati, la visualizzazione delle impostazioni della batteria, l’attivazione della modalità non disturbare e l’accensione della torcia.

Con il telefono bloccato, il solo numero selezionabile è stato finora il 112. Con il nuovo Android N è invece a disposizione anche una schermata con il nome dell’utente, l’indirizzo, il gruppo sanguigno, le allergie, i trattamenti terapeutici ed eventuali farmaci indispensabili da somministrare. Insomma o smartphone diventa una carta d’identità avanzata.

Night Mode è la funzionalità che calibra le tonalità del display in base all’orario. Di giorno saranno più accese, di sera più fredde, così da non sforzare la vista. Vale la pena ricorda come questa novità troverà spazio anche nella versione finale dell’iOS 9.3 per iPhone e iPad, disponibile tra pochi giorni.

Sarà sicuramente utile DPI scaling, la funzione per ingrandire l’interfaccia e non solo i caratteri del testo.

Cambia e si perfezione il System UI Tuner con cui, adesso, gestire anche le icone dalla barra delle notifiche o i colori dello schermo, il volume o l’attivazione di Bluetooth e Wi-Fi.

Con un doppio tap sull’icona del quadrato viene data la possibilità di navigazione tra le ultime app aperte.

Arriva poi un “Settaggio suggerito“, in realtà ancora da scoprire fino in fondo, per migliorare l’accessibilità.

Promesso il miglioramento della funzione Doze per i contenimento dei consumi della batteria. In che modo? Uno è l’addio alla voce Ottimizzazione app in corso nei casi di aggiornamento del sistema operativo.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 8 Media: 3.6]

NESSUN COMMENTO

Rispondi