Al via le prime distribuzione dell'aggiornamento di sistema operativo

Le principali attenzioni sono adesso catturate dalla possibilità di testare una versione di prova del nuovo sistema operativo Android 7.0 Nougat anche sui top di gamma Samsung Galaxy S7 e Samsung Galaxy S7 Edge. E allo stesso tempo, nell’arco di 30-40 giorni e dunque entro la fine dell’anno, il software dovrebbe fare la sua comparsa anche sui precedenti Samsung Galaxy S6 e Samsung Galaxy S6 Edge. Sempre rimanendo dalle parti del produttore sudcoreano, la compatibilità del rinnovato software made in Google è attesa anche su Samsung Galaxy S6 Edge+, Samsung Galaxy Note 5, Samsung Galaxy J5 2016, Samsung Galaxy J7 2016, Samsung Galaxy A5 2016, Samsung Galaxy A7 2016.

Insomma, tra tempistiche differenti e supporti limitati ad alcuni terminali, e non solo in riferimento a Samsung, si ripropone il classico problema della frammentazione che la stessa multinazionale di Mountain View intende combattere. Stando a quanto si apprende nel Compatibility Design Documents elaborato dalla stessa Google, sono in arrivo le Android Extensions attraverso cui implementare nuove feature via update e nuove AOSP API con le principali funzionalità più importanti. Se per comprendere l’efficacia di questa novità non resta che attendere, stando agli ultimi dati ufficiali, il nuovo Android 7 Nougat ha finora raggiunto lo 0,3% dei terminali compatibili.

Naturalmente questa bassa quota va inquadrata alla luce della sua limitata disponibilità. Il software più diffuso è Android 4.4 KitKat (25,2%), seguito da Android 6.0 Marshmallow (24%) e Android 5.1 Lollipop (22,8%). Resistono in percentuali minori le varie release Jelly Bean, Ice Cream Sandwich, Gingerbread e Froyo. A proposito di compatibilità di Android 7 Nougat, semaforo verde per Huawei P9, Huawei P9 Plus, Huawei P9 Lite, Huawei P8, Huawei P8 Lite, Huawei Mate 8, Huawei P8 Max, Huawei Mate S2. Stessa cosa per Honor 8, Honor 7, Honor 5X, Honor 5C, Honor 6, Honor 6 Plus da una parte e OnePlus 3 e OnePlus 2 dall’altra. Arrivano conferme anche per LG G5, LG G5 SE, LG G4, LG V10, LG G Flex 2, LG X Screen, LG X Power, LG X Cam, LG K10, LG K8.

Stessa cosa per Motorola Moto X Style, Motorola Moto X Play, Motorola Moto X Force. E ancora: Lenovo Moto Z, Lenovo Moto Z Force, Lenovo Moto Z Play, Lenovo Moto G4 Play, Lenovo Moto G4, Lenovo Moto G4 Plus. Dalle parti di Sony si va verso il via libera per Sony Xperia XA Ultra, Sony Xperia X Performance, Sony Xperia XA, Sony Xperia X, Sony Xperia X Compact, Sony Xperia XZ, Sony Xperia E5, Sony Xperia Z5 Premium, Sony Xperia Z5, Sony Xperia Z5 Compact, Sony Xperia C5 Ultra, Sony Xperia M5, Sony Xperia Z3+.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 15 Media: 2.9]

NESSUN COMMENTO

Rispondi