Google ha bruciato i tempi e ha già rilasciato l’ultima developer preview del nuovo aggiornamento di sistema operativo Android 7 Nougat. O almeno, la denominazione “Final Developer Preview” lascia intendere come questa build NPD90G scriva la parola fine alla prima fase preliminare. Il software può essere scaricato in due modi: direttamente dallo smartphone nel caso di ricezione della notifica ovvero di iscrizione al programma beta oppure via factory image (collegandosi a questa pagina). Possono sicuramente eseguire questa operazione i possessori di Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus 6, Nexus 9, Nexus Player, Pixel C. Non ci sono grandi novità da segnalare poiché questa quinta developer preview mira soprattutto alla correzione di alcuni bug che il precedente software ha portato con sé.

Ed essendo una release di prova vanno comunque messi in conti piccoli e grandi problemi, stabilità e fluidità incluse. Per l’appuntamento con la versione finale di Android 7 Nougat, l’appuntamento è dopo l’estate, tra ottobre e novembre, in sostanziale coincidenza con il lancio sul mercato dei nuovi device della gamma Nexus. Pian piano stanno emergendo informazioni e dettagli sugli smartphone compatibili. Tra i più attesi per via dell’alto numero di dispositivi realizzati c’è Samsung. A oggi non c’è alcuna comunicazione ufficiale della società sudcoreana sul supporto di Android 7 Nougat, ma secondo SamMobile, Samsung ha in programma di farlo salire a bordo di Samsung Galaxy S7, il Samsung Galaxy S7 Edge, il Samsung Galaxy S6, il Samsung Galaxy S6 Edge e il Samsung Galaxy Note 5. In ballo ci sarebbe anche il Samsung Galaxy Tab S2.

In ballo ci sono anche Huawei P9, Huawei P9 Lite, Huawei P8, Huawei P8 Lite, Huawei Mate 7, Huawei Mate S, Huawei P8 Youth, Huawei P8 Max, Huawei G7 Plus, oltre ai vari LG G5 e LG G4. Android 7 Nougat è destinato a fare la sua presenza anche su HTC 10, HTC One A9, HTC One M9, ma sono da mettere in conto anche HTC One M8 e HTC One M7. In ogni caso, quando disponibile anche in Italia, sui device coinvolti dalla distribuzione arriverà una notifica con la segnalazione, ma seguendo il percorso Impostazioni -> Info sul telefono -> Aggiornamenti sistema, è comunque possibile verificare la disponibilità di eventuali upgrade di sistema operativo sul proprio dispositivo.

Tra i cambiamenti introdotti da Google nel passaggio da Marshmallow a Nougat e di cui è stata data una dimostrazione con queste cinque developer preview c’è il restyling del menu delle notifiche che passa dai template, dalla possibilità di raggrupparle per mostrarle come gruppo e di sfruttarle per la risposta diretta. Con Android 7 sono state migliorate le impostazioni rapide e rispetto ad Android 6 contiene molto più informazioni. Con uno swipe da sinistra a destra o toccando il tasto hamburger si può aprire il pannello per passare velocemente da una funzione all’altra senza tornare tutte le volte indietro. Sicuramente interessante è la modalità risparmio dati per contenere il consumo di traffico web.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 33 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome