La novità degli ultimi mesi nel mondo Android è stato il rilascio della nuova major release 7 Nougat. La distribuzione dell’aggiornamento è ancora in corso: in maniera lenta ma progressiva sta raggiungendo smartphone e tablet e varcando i confini nazionali. Tuttavia, accanto alle novità introdotte, ha portato anche bug e problemi venuti alla luce sin dai primissimi giorni di esperienza d’uso. Si va dalla classifica difficoltà a mantenere stabile la connessione Wi-Fi alle app che vanno facilmente in crash, dai disagi con l’installazione alla durata ridotta della batteria, dall’impossibilità di fare affidamento al Bluetooth al calo generale delle prestazioni.

Basta leggere i tanti tweet e i messaggi che circolano su blog specializzati nel mondo Android e forum di discussione per farsi un’idea. Qualche esempio tra questo mese di gennaio e il precedente di dicembre? Silver Ice Thing scrive: “I have seen the battery bug with 7.1.1 first hand. Died about 35% with my Nexus 6“, per Marcus Wolfe “Bluetooth issues I was having with my car are a known bug with Android 7.1.1 and are being tracked on bug #225774“. Sean McDonald rilancia: “I guess I shouldn’t have done that update to 7.1.1 on my 6p. Now the Bluetooth is jacked up” mentre per filipe fernandes “Ugh… if having wifi proxy issues with Android Nougat 7.1.1, please star this! https://code.google.com/p/android/issues/detail?id=230795 … I searched but found no duplicates“.

E ancora, Sourav Das lamenta: “GooglePlay isn’t letting me download app in @Android 7.1. Tried each solution.Phone is in roaming, but it works in WiFi OR non roaming SIM” mentre sujendra nath fa presente che “after upgrading to Android 7.1.1 my battery is dying soon. Doze mode almost not working“. E a a quanto pare gli update correttivi, tra cui l’ultimissimo Android 7.1.1, non si rivelano definitivamente risolutivi. Fra gli smartphone che sono prossimi al coinvolgimento nell’aggiornamento via OTA e dunque direttamente dal device, c’è il top di gamma Samsung Galaxy S7. Il rollout è iniziato fuori confine ed è sul punto di atterrare nella sua release definitiva anche in Italia.

Altri modelli del produttore asiatico che saranno coinvolti nel corso dell’anno sono il Samsung Galaxy Note 5, il Samsung Galaxy S6, il Samsung Galaxy S6 Edge, il Samsung Galaxy S6 Edge Plus, il Samsung Tab S2. Per verificare la disponibilità dell’upgrade di sistema operativo sul proprio dispositivo è sufficiente seguire il percorso Impostazioni > Info sul telefono > Aggiornamenti sistema.

In ballo non ci sono solo gli smartphone di punta e i device della gamma Nexus di Google (Nexus 6P, Nexus 5X, Nexus 6, Nexus Player, Nexus 9 e Pixel C), oltre ai recenti Pixel e Pixel XL, ma anche i vari modelli Huawei P9, Huawei P9 Plus, Huawei P9 Lite, Huawei P8, Huawei P8 Lite, Huawei Mate 8, Huawei P8 Max, Huawei Mate S2. E poi, HTC 10, HTC One A9, HTC One M9, HTC One M8 e HTC One M7 da una parte e LG G5, LG G5 SE, LG G4, LG V10, LG G Flex 2, LG X Screen, LG X Power, LG X Cam, LG K10, LG K8. dal’altra.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 27 Media: 4]

2 Commenti

  1. Dopo l’aggiornamento, oltre alla disastrosa diminuzione della durata della batteria, segnalo la perdita di funzionalità del sensore di luminosità e la conseguente impossibilità di ascoltare messaggi vocali whatsapp tramite microfono per chiamate… disagio

  2. Grossi problemi anche per Me, specialmente sulle chiamate (chi riceve mi sente molto distante), bluetooth un disastro, batteria al 50 % per ricarica totale ci vuole 3 ore, app che vanno in crisi, in poche parole un vero casino

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome