La distribuzione dell'aggiornamento di sistema operativo procede lentamente



A sorprendere in questa storia di aggiornamenti al nuovo sistema operativo Android 7.0 Nougat è l’incertezza, se non la confusione, che sta caratterizzando il mercato italiano. Succede infatti che del nuovo software di Google è stato annunciato il rollout per il Samsung Galaxy S7 e il Samsung Galaxy S7 Edge, almeno nei modelli no brand. Eppure a distanza di una settimana dall’avvio della distribuzione, sono in pochi, pochissimi, gli utenti che hanno segnalato la ricezione della notifica per procedere con il download e la successiva installazione del nuovo Android. Ma la stessa Samsung fa sapere che a breve, ovvero in questo mese di febbraio 2017, saranno coinvolti anche i device brandizzati Vodafone, 3 Italia e Wind.

C’è poi una seconda indicazione contrastante che fa preoccupare gli utenti ed è quella che arriva da Samsung Singapore, secondo cui i tempi per la distribuzione in grande stile di Android 7.0 Nougat e del successivo Android 7.1.1 mentre Google è già al lavoro su Android 7.1.2, occorre attendere il secondo trimestre di questo 2017. E il tutto mentre continua a essere tribolato l’approdo del software per i terminali a firma HTC. Sin dall’annuncio del rilascio del rinnovato software mobile di Mountain View, l’azienda di Taiwan è stata tra le più tempestive ad annunciare la tabella di marcia relativa all’upgrade dei suoi dispositivi.

In particolare, aveva promesso la disponibilità nel giro di poche settimane per i device della gamma Nexus, per il top di gamma HTC 10 e per il precedente HTC One M9. Tuttavia per quest’ultimo la distribuzione è stata avviata solo da poche ore mentre per lo smartphone di punta è ripresa dopo l’interruzione per la presenza di qualche problema di troppo. Insomma, i segnali che arrivano non sono di certo tra i più rassicuranti. E a chiudere il cerchio ci sono i tempi non proprio immediati per l’avvio del rollout di Android 7.0 Nougat su Huawei P9, Huawei P9 Plus e Huawei P9 Lite, ancora in fase di test, oltre che sui precedenti Huawei P8 e Huawei P8 Lite, nonostante il rilascio anticipato del nuovo sistema operativo rispetto agli scorsi anni.

Altri dispositivi coinvolti dalla nuova major release sono quelli Sony ovvero Sony Xperia XA Ultra, Sony Xperia X Performance, Sony Xperia XA, Sony Xperia X, Sony Xperia X Compact, Sony Xperia XZ, Sony Xperia E5, Sony Xperia Z5 Premium, Sony Xperia Z5, Sony Xperia Z5 Compact, Sony Xperia C5 Ultra, Sony Xperia M5, Sony Xperia Z3+, oltre a Lenovo Moto Z, Lenovo Moto Z Force, Lenovo Moto Z Play, Lenovo Moto G4 Play, Lenovo Moto G4, Lenovo Moto G4 Plus.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 5 Media: 2.8]

NESSUN COMMENTO

Rispondi