Nell’elenco dei giochi più attesi entra di diritto GTA. Per via del monumentale successo di GTA 5, in grado di essere acquistato oltre 70 milioni di volte in tutto il mondo, Rockstar Games ha tutto l’interesse a mantenere in vita il popolare franchise. E di conseguenza è già corsa per conoscere data di uscita, caratteristiche e novità di GTA 6. La posta in gioco è alta e la software house si sta prendendo tutto il tempo necessario per realizzare un titolo in linea con i precedenti. A oggi, è bene precisare subito, non esiste alcuna data di uscita di GTA 6. E anzi, a dirla tutta, Rockstar Games non ha mai ufficialmente confermato i lavori in corsi, a differenza di quanto fatto con Red Dead Redemption 2.

Non c’è fretta, dunque, ma il continuo sviluppo di aggiornamenti per GTA Online lascia intendere come la software house sia sul pezzo e non intende mollare la presa. Analisti ed esperti del mondo Grand Theft Auto, sono pronti a scommettere che GTA 6 vedrà sicuramente la luce per Xbox One e Playstation 4, ma con supporto anche per le varianti Xbox One S e PlayStation 4 Pro. Tutto da scoprire il destino degli utenti di PC che sperano almeno di non dover aspettare tempi lunghi, così come è accaduto con GTA 5, prima di mettere mano sul nuovo capitolo della saga. La complessità del mondo di GTA 6 rende invece difficile mettere in conto il supporto anche per l’hardware di Xbox 360 e Playstation 3.

Circolano invece due interessanti indiscrezioni su gameplay e storia. La prima è l’implementazione una modalità in prima persona per sostituire il classico terza persona utilizzato su tutte le release da GTA 3 in poi. La seconda è l’introduzione di un personaggio femminile nella trama principale. Si tratterebbe di una risposta alle critiche ricevute da GTA 5 in seguito alla sua rappresentazione di donne. E poi aprirebbe nuovi scenari e inediti orizzonti di interesse.

E a proposito di games e software house, stando a quanto si apprende, Electronic Arts starebbe attraversando un periodo di difficoltà e di riorganizzazione aziendale. Talmente pronunciato da mettere in discussione l’esistenza stessa della sede italiana di Milano. Stiamo parlando dello stesso gigante del mondo vidoludico che ha nel suo carnet FIFA 17 e la saga Battlefield, e ha aumentato di dieci volte in due anni il suo valore in Borsa. In ballo ci sarebbe la possibilità di affidare a distributori esterni di videogiochi la diffusione dei propri giochi per la varie piattaforme, da PC alle console da salotto ovvero la varie release di PlayStation e Xbox.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 76 Media: 3]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome