Il conto alla rovescia per l’inizio della Worldwide Developer Conference 2016 di Apple può ufficialmente iniziare. L’annuale appuntamento della società di Cupertino ha già le sue date confermate: dal 13 al 17 giugno, parte al Bill Graham Civic Auditorium (il kickoff di apertura e il keynote centrale) e parte al Moscone West, sempre di San Francisco. In contemporanea all’annuncio, è iniziata per esaurirsi nel giro di poche ore la corsa all’acquisto dei biglietti per la partecipazione fisica. L’alternativa per seguire le oltre 100 sessioni e gli svariati laboratori in programma è la diretta streaming sul sito della WWDC o attraverso l’app dedicata.

Cosa aspettarsi dall’evento Apple? Con ogni probabilità, le maggiori attenzioni saranno catturate dall’iOS 10, la futura versione del sistema operativo mobile per iPhone e iPad. Ma sono da mettere in conto novità anche sui versanti OS X per Mac, watchOS per Apple Watch e tvOS per Apple TV mentre di certo non ci sarà spazio per l’iPhone 7 (e il nuovo iPad Air) per cui l’appuntamento è rinviato al keynote dedicato del prossimo autunno. Al pari di quanto organizzato lo scorso anno, saranno consegnati gli Apple Design Awards ovvero i riconoscimenti per le migliori app per iPhone, iPad, Apple Watch, Apple TV e Mac.

Spiega Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple: “con quattro sistemi operativi innovativi e un nuovo, intuitivo linguaggio di programmazione che alimenta oltre 1 miliardo di dispositivi in tutto il mondo, non c’è mai stato un momento più emozionante per radunare la nostra comunità di sviluppatori“. Quindi la chiamata a raccolta: “WWDC 2016 sarà un evento di riferimento per gli sviluppatori che scrivono in codice Swift, e sviluppano app e prodotti per iOS, OS X, e watchOS e TVOS. Non vediamo l’ora che ci raggiungano tutti a San Francisco o attraverso la diretta streaming“.

Replicando quanto visto lo scorso anno, poi, la multinazionale della mela morsicata ha messo a disposizione 350 borse di studio agli studenti e membri di organizzazioni Stem di tutto il mondo oltre a un aiuto concreto per consentire la partecipazione a 125 con limitate risorse economiche. In aggiunta, come comunicato dalla stessa azienda di Cupertino, l’evento sarà popolato da un migliaio di ingegneri Apple che supportano più di 150 laboratori pratici ed eventi per fornire agli sviluppatori assistenza a livello di codice, approfondimenti sulle tecniche di sviluppo ottimali e linee guida su come possono ottenere il massimo nelle loro app dalle tecnologie iOS, OS X, watchOS e tvOS.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 8 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome