Appuntamento alle 19 ora italiana

Il conto alla rovescia per il keynote Apple del 27 ottobre 2016 è già iniziato. In rampa di lancio ci sono i nuovi MacBook Pro e MacBook Air, con la possibile presentazione di rinnovate versione dei Mac e forse anche di monitori inediti. Anche questa volta la società di Cupertino permetterà di seguire l’evento “Hello Again” in diretta streaming da casa quando in Italia saranno le 19. Le immagini in real time sono ricevibili su iPhone, iPad e iPod Touch equipaggiati con almeno la versione iOS 7.0, collegandosi sulla pagina dedicata apple.com/apple-events/october-2016. Diretta live anche sui Mac con Safari 6.0.5 (o release successive) e basati sull’OS X v10.8.5 (o successive).

A chiudere le possibile del live streaming dai dispositivi della mela morsicata ci sono la Apple TV di seconda o terza generazione con la versione 6.2 del software o la Apple TV di quarta generazione. Infine, diretta streaming dell’evento del 27 ottobre anche su PC, purché basati sul nuovo sistema operativo Windows 10 e a patto che la navigazione sia via Microsoft Edge. Non sembrano esserci grandi dubbi sulla presentazione di una nuova coppia di MacBook Pro che dovrebbero mantenere le solite dimensioni di 13 e 15 pollici.

Stando alle ultime notizie, i laptop della multinazionale statunitense saranno più sottili, leggeri e potenti e implementerebbero alcune novità, come il sensore Touch ID per il riconoscimento delle impronte digitali, che permetterebbero di accorciare le differenze con un iPhone. Nei nuovi MacBook Pro, realizzati nella tradizionale coppia da 13 e da 15 pollici, ma con chip Intel Core di sesta generazione Skylake, sparirebbero le porte USB tradizionale e forse anche quella HDMI, oltre al MagSafe per la ricarica e agli slot SD.

Le speranze della società di Cupertino per una ripresa commerciale sono particolarmente elevate, considerando che sta proseguendo il calo di utili e fatturato. A certificarlo sono i risultati finanziari del quarto trimestre dell’anno fiscale 2016. Più nel dettaglio, gli utili sono diminuiti del 19% a 9 miliardi di dollari, pari a 1,67 dollari per azione contro gli 1,66 previsti. Il fatturato è a sua volta diminuito del 9% a 46,90 miliardi, smentendo così le previsioni di 46,94 stimati. In ogni caso, quella della mela morsicata è l’azienda più redditizia degli Stati Uniti, con utili di 45,7 miliardi nell’ultimo anno. Nessuna come Apple. da parte sua, Tim Cook, Ceo di Apple, si dichiara “entusiasta della reazione dei clienti ad iPhone 7, iPhone 7 Plus e Apple Watch Series 2, così come dell’incredibile momento del nostro business dei Servizi, in cui il fatturato è cresciuto del 24%, raggiungendo il record di sempre“.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4.3]

NESSUN COMMENTO

Rispondi