Si apre il 6 gennaio e si conclude il 9 l'edizione 2015 del CES di Las Vegas, la principale rassegna mondiale dedicata alle tecnologie: ecco le novità

Si apre il 6 gennaio e si conclude il 9 l’edizione 2015 del CES di Las Vegas, la principale rassegna mondiale dedicata alle tecnologie. Come ormai consuetudine, mancheranno ancora una volta le “big three” del settore: Apple, Google e Microsoft snobbano anche quest’anno la manifestazione per concentrare le loro presentazioni in eventi dedicati.

CES, a Las Vegas le tecnologie del (prossimo) futuro

Anche se, a dire il vero, i loro nomi risuoneranno spesso nei padiglioni della fiera: è al CES, infatti, che Ford dovrebbe annunciare l’alleanza con Google per produrre le future auto senza pilota. E sempre rimanendo sulle quattro ruote, occhi puntati sulla startup californiana Faraday Future, che intende rivoluzionare il mercato delle auto elettriche e che, stando ad alcuni rumors, sarebbe sostenuta nientemeno che da Apple. Anche Volkswagen sarà al CES con un atteso keynote in cui presenterà il Microbus, nuovo concept di auto elettrica con cui la casa tedesca cerca di ricostruire la sua immagine negli Stati Uniti dopo lo scandalo delle emissioni truccate.

Samsung rink
Samsung rink

SAMSUNG A TUTTO CAMPO – Se mancano i big della tecnologia americani, dalla Corea arriverà comunque Samsung con una vagonata di prototipi e anteprime. Difficilmente vedremo il nuovo smartphone top di gamma Galaxy S7, che dovrebbe essere presentato a fine febbraio al Mobile World Congress di Barcellona; però a Las Vegas vedremo Welt, la cintura “smart” con funzionalità dedicate al fitness. E poi “rink“, un dispositivo che, indossato sul palmo della mano, consente di interagire con la realtà virtuale utilizzando un visore come il Gear VR della stessa casa; TipTalk è invece un cinturino che, abbinato a un orologio (non importa se digitale o analogico), trasmette l’audio dello smartphone nel momento in cui l’utente tocca l’orecchio con un dito. Non solo: Samsung presenterà la nuova generazione di smart tv che piroettano il televisore nell’era dell’Internet delle cose. In pratica, attraverso il televisore si potranno gestire tutti i dispositivi domestici collegati al web, dal termostato alle webcam. A proposito di tv, grande attenzione per il mercato dei contenuti in streaming: tra i keynote più attesi ci sono quelli di Netflix e YouTube, marchi ben noti anche da noi, ma oltreoceano sono numerosi i player che si contendono un mercato sempre più ricco. Fra questi anche Amazon, con la sua Fire TV, al momento non prevista in Italia. Altro argomento “caldo” saranno i droni: quest’anno al CES saranno ben 26 le aziende attive in questo settore, contro le 15 del 2015 e le 4 del 2014.

PC E TABLET – Un tempo protagonisti al CES, quest’anno pc e tablet giocheranno con ogni probabilità ruoli da comprimari, complice la stagnazione del mercato: i principali produttori – da Lenovo ad HP, a Dell – presenteranno certamente evoluzioni e aggiornamenti delle rispettive gamme, ma difficilmente vedremo novità da far girare la testa. A meno che qualcuno non intenda raccogliere la sfida lanciata da Microsoft con il suo SurfaceBook, magari a un prezzo più accessibile…

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

NESSUN COMMENTO

Rispondi