Questa volta è il turno di Microsoft a incontrare i suoi sviluppatori nel tradizionale appuntamento del Build, quest’anno in programma da oggi 30 marzo fino a venerdì 1 aprile 2016 a San Francisco, dalle 17.30 ora italiana. Poi sarà la volta di Apple con la WorldWide Developer Conference di maggio e quindi della multinazionale di Mountain View con il Google I/0 2016 a giugno. Non si tratta di un evento di lancio di prodotti specifici, ma sono comunque numerose le novità da mettere in conto sia sul versante software, ovviamente il riferimento a Windows 10 e Windows 10 Mobile e sia si quello hardware con la console da salotto Xbox e gli occhiali per la realtà aumentata Hololens. E allora, cosa aspettarsi?

Un anno di questi tempo, la società di Redmond aveva lanciato il nuovo sistema operativo Windows 10, ancora gratuitamente scaricabile, che rappresenta il punto di congiunzione tra due ecosistemi, quello fisso e quello mobile. Anzi, proprio in questi ultimi giorni è iniziata la distribuzione della versione dedicata per i primi smartphone Lumia. Dalla Build 2016 è lecito attendere l’illustrazione e l’annuncio di nuove funzionalità e servizi incrementali. In particolare sono attese l’introduzione di Live Tile interattive che permettono di rispondere alle notifiche all’interno delle applicazioni, e l’implementazione della funzione con cui lasciare un’attività in sospeso sul cellulare per poi riprenderla sul computer.

E come al solito, anche l’assistente vocale potrebbe essere oggetto di ritocchi e miglioramenti. Si ricorda che su stessa ammissione di Microsoft, questa sarà l’ultima major release e che da ora in avanti si procederà a colpi di aggiornamenti più o meno sostanziosi e ricchi di contenuti. In parallelo, per recuperare quote di mercato è indispensabile una spinta anche sul versante più stretto degli smartphone e del suo sistema operativo. Il punto debole continua a essere il popolamento dello store, rispetto al quale potrebbero essere annunciate interessanti novità.

Microsoft dovrebbe spingere sul pedale dell’acceleratore della macchina di Xbox. Di recente ha presentato una serie di nuovi giochi e funzionalità per la console ed è verosimile che qui al Build 2016 si concentri sul cross-platform per la proposizione di applicazioni universali. Solo pochi giorni fa, la rivale Sony ha annunciato lo sviluppo degli stessi giochi per PlayStation 4 e PlayStation 3 anche per iPhone e iPad e smartphone e tablet Android. Infine, fari puntati sulla realtà virtuale dell’Hololens, un altro segmento di mercato sempre più ricercato dai grandi player del settore.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 8 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome