Il big match di questa 30esima giornata è Roma Inter, naturalmente visibile in diretta streaming da smartphone e tablet, PC e Mac. Sebbene si tratti di una gara che non vale il primo posto in classifica, l’attenzione è alta perché in ballo c’è quel piazzamento in classifica utile per partecipare alla prossima edizione della Champions League. A dimostrazione dell’importanza si segnala l’attivismo di Mediaset e Sky nello stroncare forme di visione alternative a quelle ufficiali. E ci stanno riuscendo considerando che, dopo l’oscuramento di Rojadirecta, anche altre piattaforme che trasmettevano illegalmente le immagini sono sulla via della chiusura.

Non solo, ma sembra anche che oltre ai promotori di questi servizi, le due società vogliano perseguire anche chi fruisce delle soluzioni illegali, rispetto alle quali invitiamo a stare alla larga. In ogni caso, oltre alla diretta TV su Sky Sport 1 HD, Sky Supercalcio HD e Sky Calcio 1 HD, la stessa Sky propone due modi per la diretta live da dispositivi mobile e fissi. Il primo è l’app Sky Go, gratuitamente scaricabile e installabile sul proprio terminale, ma riservata solo a chi ha sottoscritto un contratto con il canale satellitare. L’applicazione è compatibile anche con iPad, iPad mini e iPad Air, ma solo se non sono stati oggetto di jailbreak. Il software consente comunque di vedere il resto della programmazione proposta, anche a carattere non sportivo.

C’è poi la soluzione della piattaforma web Sky Online, per la cui fruizione non è necessario stipulare alcun abbonamento di lunga durata e può essere acquistata anche la sola partita Roma Inter a 9,99 euro. Tutta la Serie A (oltre alla Serie B e all’Europa League) costa invece 19,99 euro al mese. Si ricorda che per la visione delle immagini è indispensabile installare Silverlight d Microsoft. Ecco poi Mediaset che, oltre alla diretta TV con Premium Calcio HD, propone il real time con servizio Premium Play, visibile anche sul televisore di casa attraverso la nuova Premium Smart Cam, il decoder, la smart TV o la console da salotto Xbox, oltre che su smartphone e tablet Android o Windows Phone, o da iPhone o iPad.

Streaming a parte, soprattutto chi abita al confine può fare un tentativo anche sul canale svizzero RSI La2 o su quello austriaco ORF. Altri possibili punti di riferimento sono Hotbird 13 (13 gradi est) e Astra 1 (19,2 gradi est). Per quanto riguarda le formazioni, sono tanti i dubbi del tecnico Luciano Spalletti: Keita o De Rossi in mediana? E Dzeko in attacco è favorito su El Shaarawy. Il bosniaco si sta rivelando sempre più utile e non soltanto per il bottino che intanto parla di 4 gol nelle ultime 4 da titolare. I meccanismi di gioco cominciano a funzionare anche contro una difesa schierata, grazie al contributo dei terzini. Dalle parti dei nerazzurri Biabiany scalpita mentre Eder cerca il primo gol. L’Inter senza Icardi non è per forza uno svantaggio per Mancini. Maurito è un formidabile predatore d’area, ma fuori dai sedici metri il suo contributo è inferiore a quello che può garantire Eder nel ruolo di prima punta.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome