Tempo di scherzi divertenti e simpatici in occasione del pesce d’aprile 2017. Come da tradizione è caccia alle burle con cui sorprendere amici, colleghi di lavoro e parenti, anche via WhatsApp e Facebook. E come al solito, il web viene in soccorso con una serie di soluzioni. Tra le app più popolari c’è senza dubbio Juasapp, disponibile sia per iPhone e iPad e sia per smartphone e tablet equipaggiati con sistema operativo Android. In buona sostanza si tratta di scegliere tra una lista di scherzi preregistrati e aspettare che il centralino chiami la vittima designata. La registrazione della telefonata può essere condivisa sui social network come Facebook, Twitter, via posta elettronica o attraverso il servizio di messaggistica istantanea WhatsApp.

L’app è gratuitamente utilizzabile mentre il prezzo massimo di ogni scherzo è di 1,45 euro, anche se in generale vengono offerti pacchetti di contenuti con costi più bassi ovvero fino a un minimo di 0,33 euro per scherzo. Le modalità di pagamento sono quelle supportate da Play Store e iTunes Store.

Si dice che in questa occasione ogni scherzo vale e in effetti anche le multinazionali delle nuove tecnologie hanno spesso lasciato il segno. Google, ad esempio, aveva annunciato il lancio del traduttore per animali, la chiusura di YouTube o la possibilità di spedire email retrodatate. Solo qualche anno fa BigG aveva lanciato la (finta) anteprima di Google Nose, il servizio in grado di riconoscere e riprodurre odori e profumi. La tecnologia sarebbe stata una parte aggiuntiva del suo motore di ricerca. Toshiba aveva provato a stupire con una fantomatica super console con processore 12 core da 3.5 Ghz con 8.192 MB GDDR5 RAM Graphics Card, 809.3b Infrared Motion Detection, display 1080p Full HD, 7.1 Channel Surround Sound, 5 Stereo Mini Jacks, 8 HDMI Ports, AC Power.

Della lista fa parte anche il restyling del servizio di posta elettronica Gmail caratterizzato dalla totale predominanza del colore blu. In quanti hanno effettivamente abboccato a uno di questi pesce d’aprile? La multinazionale hi tech non è la sola a divertirsi il primo aprile. Il colosso Virgin del magnate britannico Richard Branson, ad esempio, aveva annunciato lo sviluppo di linea di aerei innovativi con pavimento in cristallo. Sony aveva inaugurato i primi dispositivi per l’intrattenimento degli animali domestici, denominati Animalia, a partire da cani e gatti. E che dire della Mappa del tesoro del Capitano Kidd integrata in Google Maps? Anche in questo caso era stato realizzato un breve filmato per rendere la scoperta più credibile. Ecco poi Twttr di Twitter, la piattaforma di social network senza vocali per mantenerne la gratuità.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 7 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome