Tutto pronto per Nord Irlanda Germania, una delle due gare di oggi martedì 21 giugno 2016 alle 18 da vedere anche in diretta streaming da smartphone, tablet e PC. Anche per questa sfida, in cui la posta in palio è la qualificazione agli ottavi di finale, c’è una larga fetta di utenti che cerca proposte alternative a quelle ufficiali per seguire la partita in diretta live. Come Rojadirecta per la diretta streaming di Nord Irlanda Germania, oscurata in Italia, o l’uso distorto dei Vpn. Si tratta di soluzioni illegali, ma sul satellite è possibile fare un tentativo sul canale svizzero RSI La2, su quello svizzero-tedesco RTL e su quello austriaco ORF.

Da parte sua, Sky propone due strade: l’app Sky Go, solo per abbonati, e la piattaforma Sky Online per il cui utilizzo non occorre un abbonamento al canale satellitare e né l’installazione di una parabola sul tetto di casa. Possono essere acquistati singoli eventi sportivi, tra cui appunto Nord Irlanda Germania e tutte le gare di questi Europei 2016, senza la necessità di proseguire nella fruizione del servizio per i giorni successivi. Anche se non sono incluse le partite di calcio, si fa presente i primi 30 giorni sono gratuiti. Al termine di questo periodo di prova è possibile non rinnovare l’accordo senza vincoli.

Dal punto di vista sportivo, dopo lo 0-0 sul campo sarà nuovo duello, questa volta a distanza, tra Germania e Polonia: in palio qualificazione e primato nel girone. Ma occhio a Irlanda del Nord e Ucraina. Nessun timore reverenziale oggi a Parigi (Parco dei Principi) per i verdi di Michael O’Neill, a quota 3 punti e ancora in piena corsa, che affronteranno la Germania convinti di poterla battere. «Non dimenticatevi – ha detto il ct rivolgendosi ai giornalisti – che possiamo ancora vincere il nostro girone, anche se fin dal primo giorno che siamo arrivati qui sapevamo che questa sarebbe stata per noi la partita più difficile. È un onore pensare che una piccola squadra come la nostra giocherà contro i campioni del mondo e un grande tecnico come Joachim Loew, per me è il più bravo di tutti. Ma siamo ugualmente convinti che contro di loro possiamo fare la prestazione della vita, e ci batteremo fino al fischio finale».

«Possiamo fare male alla Germania in contropiede – ha spiegato il O’Neill- e per batterli dovremo tenere la palla il più a lungo possibile. Creerò un piano di gioco in base ai calciatori a mia disposizione». I tedeschi però non sembrano disposti a fare concessioni e dopo il pareggio senza reti con la Polonia smaniano per ritrovare la via del gol. Thomas Muller ha promesso di essere più incisivo (ma si è lamentato del fatto che gli arrivano pochi palloni giocabili) mentre Mario Goetze è come al solito al centro dei dubbi della vigilia perché Loew potrebbe preferirgli Andrè Schuerrle o Mario Gomez. Il tecnico scioglierà i propri dubbi solo questa mattina.

Intanto Mats Hummels descrive la squadra nordirlandese come «molto fisica» e si confessa ammiratore di Will Grigg, l’attaccante avversario che ha una storia “alla Vardy”, da operaio a eroe degli stadi, e al quale i tifosi dei verdi dedicano a ogni match un coro. «La partita? Sicuramente influirà anche il fatto che ci avviseranno di cosa sta facendo la Polonia – ammette Hummels – e ci regoleremo di conseguenza perché sia ben chiaro che vogliamo vincere il girone».

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome