Fischio d'inizio alle 18 per la diretta live oggi martedì 21 giugno 2016



Tutto pronto per Nord Irlanda Germania, una delle due gare di oggi martedì 21 giugno 2016 alle 18 da vedere anche in diretta streaming da smartphone, tablet e PC. Anche per questa sfida, in cui la posta in palio è la qualificazione agli ottavi di finale, c’è una larga fetta di utenti che cerca proposte alternative a quelle ufficiali per seguire la partita in diretta live. Come Rojadirecta per la diretta streaming di Nord Irlanda Germania, oscurata in Italia, o l’uso distorto dei Vpn. Si tratta di soluzioni illegali, ma sul satellite è possibile fare un tentativo sul canale svizzero RSI La2, su quello svizzero-tedesco RTL e su quello austriaco ORF.

Da parte sua, Sky propone due strade: l’app Sky Go, solo per abbonati, e la piattaforma Sky Online per il cui utilizzo non occorre un abbonamento al canale satellitare e né l’installazione di una parabola sul tetto di casa. Possono essere acquistati singoli eventi sportivi, tra cui appunto Nord Irlanda Germania e tutte le gare di questi Europei 2016, senza la necessità di proseguire nella fruizione del servizio per i giorni successivi. Anche se non sono incluse le partite di calcio, si fa presente i primi 30 giorni sono gratuiti. Al termine di questo periodo di prova è possibile non rinnovare l’accordo senza vincoli.

Dal punto di vista sportivo, dopo lo 0-0 sul campo sarà nuovo duello, questa volta a distanza, tra Germania e Polonia: in palio qualificazione e primato nel girone. Ma occhio a Irlanda del Nord e Ucraina. Nessun timore reverenziale oggi a Parigi (Parco dei Principi) per i verdi di Michael O’Neill, a quota 3 punti e ancora in piena corsa, che affronteranno la Germania convinti di poterla battere. «Non dimenticatevi – ha detto il ct rivolgendosi ai giornalisti – che possiamo ancora vincere il nostro girone, anche se fin dal primo giorno che siamo arrivati qui sapevamo che questa sarebbe stata per noi la partita più difficile. È un onore pensare che una piccola squadra come la nostra giocherà contro i campioni del mondo e un grande tecnico come Joachim Loew, per me è il più bravo di tutti. Ma siamo ugualmente convinti che contro di loro possiamo fare la prestazione della vita, e ci batteremo fino al fischio finale».

«Possiamo fare male alla Germania in contropiede – ha spiegato il O’Neill- e per batterli dovremo tenere la palla il più a lungo possibile. Creerò un piano di gioco in base ai calciatori a mia disposizione». I tedeschi però non sembrano disposti a fare concessioni e dopo il pareggio senza reti con la Polonia smaniano per ritrovare la via del gol. Thomas Muller ha promesso di essere più incisivo (ma si è lamentato del fatto che gli arrivano pochi palloni giocabili) mentre Mario Goetze è come al solito al centro dei dubbi della vigilia perché Loew potrebbe preferirgli Andrè Schuerrle o Mario Gomez. Il tecnico scioglierà i propri dubbi solo questa mattina.

Intanto Mats Hummels descrive la squadra nordirlandese come «molto fisica» e si confessa ammiratore di Will Grigg, l’attaccante avversario che ha una storia “alla Vardy”, da operaio a eroe degli stadi, e al quale i tifosi dei verdi dedicano a ogni match un coro. «La partita? Sicuramente influirà anche il fatto che ci avviseranno di cosa sta facendo la Polonia – ammette Hummels – e ci regoleremo di conseguenza perché sia ben chiaro che vogliamo vincere il girone».

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi