Ecco come vedere le gare. L'Italia in campo domenica contro il Galles



Al via sabato 4 febbraio il Sei Nazioni di Rugby 2017. Come seguire le partite in diretta streaming da smartphone, tablet e PC? Chi assicura la diretta TV? Quest’ultima viene proposta dal canale Dmax (canale 52 del digitale terrestre, canale 28 Tivùsat, canali 136 e 137 Sky). Tutte le immagini del più importante torneo con la palla ovale saranno in chiaro. In parallelo, nel caso di difficoltà con la visione, è stata realizzata una piattaforma web per lo streaming online delle partite, visibili da dispositivi fissi e mobile, sul sito dmax.it. Un altro punto di riferimento da non perdere di vista è il canale ufficiale YouTube della manifestazione ovvero RBS 6 Nations in cui sono presenti gli highlights delle partite e una serie di conntributi iniziali.

Da segnalare che le partite della Nazionale femminile saranno trasmesse in diretta su Eurosport2 e in streaming sulla piattaforma Eurosport Player. Le squadra partecipanti all’edizione 2017 dello storico Sei Nazioni di Rugby sono come al solito Italia, Inghilterra, Francia, Irlanda, Scozia e Galles. Naturalmente da queste parti gli occhi sono tutti per l’Italia. Gli azzurri scenderanno in campo domenica a Roma contro il Galles, ore 15 allo Stadio Olimpico. Il secondo appuntamento è per sabato 11 febbraio alle 15.30, sempre all’Olmpico di Roma contro l’Irlanda. A seguire, domenica 26 febbraio alle 14.30 al Twickenham Stadium contro l’Inghilterra, sabato 11 marzo alle 14.30 allo Stadio Olimpico contro la Francia, sabato 18 marzo alle 12.30 al BT Murrayfield contro il Galles.

Tre partite in casa per crescere ed evitare il cucchiaio di legno: l’Italrugby è pronta per il Sei Nazioni 2017. Quest’anno debuttano in prova i punti di bonus, anche per il Torneo femminile e Under 20, che rivoluziona così la classifica: 4 punti a chi vince, 5 se si vince con 4 mete, 1 punto a chi perde segnando 4 mete o se accusa uno scarto di punti pari o inferiore a 7 (2 se si perde segnando 4 mete e con uno scarto di 7 punti o meno), 2 punti con il pareggio, 3 se si pareggia segnando 4 mete. Chi completa il Grande Slam (5 vittorie su 5) ottiene altri 3 punti.

Come spiegato da Per Pat Whelan, Chairman del Six Nations Council, “l’ipotesi di introdurre un nuovo sistema di punteggio era sotto esame già da un po’ di tempo, ma dovevamo assicurarci che qualsiasi sistema venisse introdotto avrebbe lavorato bene con la struttura oliata del torneo e avrebbe migliorato quello che già avevamo. Siamo convinti che questa iniziativa migliorerà la competizione, con un maggiore spettacolo per le squadre, i fan, i broadcaster e chiunque ami questo torneo”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi