L'Italrugby si prepara per la sfida di Roma valida per la seconda giornata



Dopo la sconfitta con il Galles, l’Italia è pronta a scendere di nuovo in campo per il Sei Nazioni 2017 di rugby. L’appuntamento è per oggi sabato 11 febbraio alle 15.25 allo Stadio Olimpico di Roma. Come seguire le partita in diretta TV e in diretta streaming da PC, smartphone e tablet? Il punto di riferimento è rappresentato da Dmax sul canale 52 del digitale terrestre o sul canale 28 di Tivùsat. L’offerta è completa poiché è disponibile anche una piattaforma web per la diretta streaming senza la necessità di sottoscrivere abbonamenti: la visione è aperta a tutti. Nello stesso spazio sono presenti anche i risultati delle partite, il calendario completo, le news, gli aggiornamenti e le statistiche live. E non va per di vista anche il sito ufficiale del Sei Nazioni.

Tra l’altro oggi scendono in campo Galles Inghilterra (ore 17.50) mentre domani è il turno di Francia Scozia (ore 16). Chiuso il capitolo con i transalpini, i prossimi appuntamenti dell’Italrugby sono domenica 26 febbraio alle 15 contro l’Inghilterra, sabato 11 marzo alle 14.30 contro la Francia e sabato 18 marzo alle 13.30 contro la Scozia. A partecipare al Sei Nazioni 2017 di Rugby sono Italia, Inghilterra, Francia, Irlanda, Scozia e Galles. Così i punti nel Sei Nazioni 2017: 4 a chi vince, 5 se si vince con 4 mete, 1 a chi perde segnando 4 mete o se accusa uno scarto di punti inferiore a 8 (2 se si perde segnando 4 mete e con uno scarto inferiore a 8), 2 punti col pari, 3 se si pareggia con 4 mete. E 3 punti a chi vince 5 match su 5.

Riavvolgendo il nastro, l’Italia del rugby non deve compiere gli stessi errori di domenica scorsa. Gli azzurri avrebbero sognato un debutto migliore, soprattutto con un tifoso eccellente, il presidente della Repubblica, in tribuna: ma non è bastato a evitare il ko con il Galles, impostosi per 7-33. L’esordio dell’Italrugby nel 6 Nazioni, contro il Galles allo Stadio Olimpico, ha infatti salutato anche una prima assoluta nella storia della palla ovale azzurra: un Capo dello Stato ha presenziato al match d’avvio dell’Italia. Sergio Mattarella, secondo quello che è un consolidato protocollo internazionale e che è tradizione tra le squadre britanniche, è sceso in campo, nonostante la pioggia, prima del fischio di inizio, per permettere ai capitani, Sergio Parisse e Alun Wyn Jones di presentargli gli altri giocatori.

Grande tifoso di sport, il Capo dello Stato, già all’Olimpico per la finale della Tim Cup fra Juve e Milan la scorsa stagione, il presidente ha guardato sventolare i tanti tricolori sugli spalti, osservato divertito le migliaia di gallesi cantare la struggente Land of my fathers, applaudire sportivamente le quattro mete del match (tre gallesi e una azzurra) e la bella vittoria dei Dragoni.Unbel colpo d’occhio, una grande prova di sport: il tutto con le due nazionali fianco a fianco, senza barriere sugli spalti (e questo a pochi giorni dal vertice decisivo in Viminale sulle curve di Roma e Lazio), senza forze dell’ordine nelle corsie.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi