Tutto pronto per la gara di questa sera martedì 19 aprile 2016 tra Napoli Bologna, da vedere anche in diretta streaming su computer o su smartphone e tablet. Se a detenere i diritti alla trasmissioni sono Mediaset e Sky, che oltre alla diretta TV (Sky Sport 1 HD e Calcio 1 HD; Premium Sport HD), potrebbe valere la pena fare un tentativo sul satellite ovvero sul canale svizzero RSI La2 o su quello austriaco ORF, utili soprattutto a chi vive più a vicino al confine, ma non sulle soluzioni per vedere gratis Napoli Bologna collegandosi a portali e piattaforme varie per lo streaming, come Rojadirecta (peraltro oscurato), rispetto a cui Sky e Mediaset hanno promesso il pugno duro. E lo mostreranno sia nei confronti dei proponenti di queste soluzioni e sia verso gli utenti che le utilizzeranno.

In Italia la diretta streaming di Napoli Bologna da dispositivi fissi e mobile è appunto assicurata da Mediaset attraverso il servizio Premium Play, fruibile dai soli abbonati. Più precisamente, la compatibilità del servizio è garantita su smartphone e tablet sia equipaggiati con sistema operativo Android e su iPhone e iPad. E ancora: PC, Mac, Xbox, smart TV, decoder, smart cam e Chromecast.

Lo streaming di Napoli Bologna è proposto da Sky in due modi: l’app Sky Go, solo per abbonati e supportato da iPad 2, Nuovo iPad, iPad display Retina, iPad mini, iPad mini 2, iPad mini 3, iPad Air e iPad Air 2, purché non siano stati sbloccati via jailbreak, e la piattaforma web Sky Online, per cui non occorre alcun abbonamento con il canale satellitare e né viene richiesto l’equipaggiamento con una parabola. Le piattaforme supportate sono PC, Mac, tablet, smartphone, smart TV, Xbox One e Xbox 360, PlayStation 3 e PlayStation 4 e Sky Online TV Box. Il costo di una sola partita è di 9,99 euro, ma c’è la possibilità di acquistare ticket mensili. La tecnologia alla base del funzionamento è Microsoft Silverlight. In ogni caso, invitiamo a fare riferimento alle sole piattaforme legali.

Dal punto di vista sportivo, anche il Maurizio Sarri è alle prese con alcuni dubbi di formazione. Si tratta naturalmente di una novità, considerando che il tecnico partenopeo tende a puntare sui soliti titolarissimi. A ogni modo, al netto della squalifica di Higuain, sostituito da Gabbiadini, i principali dubbi di formazioni coinvolgono Mertens o Callejon nel tridente d’attacco con il belga favorito anche perché lo spagnolo è diffidato, Allan o David Lopez nel cuore del centrocampo insieme a Jorginho e Hamsik, Koulibaly o Chiriches per innalzare il muro difensivo insieme ad Albiol. Dall’altra parte, Donadoni deve decidere chi schierare tra Constant e Masina come esterno basso di sinistra, Oikonomou o Maietta come centrale di difesa, Zuniga o Mounier come esterno di un tridente d’attacco completato da Giaccherini e Floccari.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome