Fischio d'inizio delle due gare alle 20.45

Quella di oggi martedì 18 ottobre 2016 è la giornata di Lione Juventus mentre domani si torna in campo con Napoli Besiktas in cui è sono gioco tre preziosi punti per la fase a gironi della Champions League. Alle 20.45 le immagini potranno essere visualizzate anche in diretta streaming su PC, iPhone, iPad e cellulari e tablet Android. Occorre fare riferimento alle piattaforme legali ovvero Mediaset per i suoi abbonati Premium. Con i continui oscuramenti e le successive riattivazioni della piattaforma web Rojadirecta, stanno diminuendo le occasioni per la diretta live sfruttando soluzioni alternative, tra l’altro avversate dalla stessa Mediaset a suon di ricorso ai giudici italiani.

Più nel dettaglio Mediaset mette a disposizione il servizio Premium Play per vedere in streaming Lione Juventus e Napoli Besiktas, fruibile anche da Mac, smart TV, decoder, Xbox, Chromecast e smart cam. Gli abbonati devono registrarsi nell’Area Clienti del sito Mediaset Premium, inserire il numero della tessera e i dati anagrafici. Quindi basta collegarsi al sito di Premium Play ed effettuare il login nella finestra. La visione delle partite di Champions League, tra cui Napoli Benfica, varia naturalmente in base al pacchetto acquistato. Per chi preferisce la diretta TV, l’appuntamento è alle 20.45 su Mediaset Premium Sport e Premium Sport HD.

Ma sempre sul satellite è possibile tentare di vedere Lione Juventus e Napoli Besiktas sul canale svizzero RSI La2, quello svizzero tedesco RTL e quello austriaco ORF che trasmettono le immagini della gara. Ad aver maggiori possibilità di sintonizzazione sono i residenti al confine. Altre possibilità su Hotbird 13 (13 gradi est) e Astra 1 (19,2 gradi est), Arena Sport del Montenegro, Sky Austria, Czech TV, Sky Deutschland, Armenia TV. Dal punto di vista sportivo, «non sarà una gara facile, il Lione in casa gioca diversamente rispetto a quanto fa in trasferta. Le partite di Champions League sono complicate e non sarà da meno, sia per noi che per loro».

È un Massimiliano Allegri cauto quello che parla in vista della sfida di Champions League tra la sua Juventus e il Lione: «Contro il Siviglia loro hanno fatto bene, mentre contro il Nizza il gol all’avvio ha fatto la differenza. Hanno due ottimi calciatori come Lacazette e Fekir, veloci e molto forti tecnicamente. Sono pericolosi in ripartenza e per questo dovremo controllare molto bene le loro ripartenze». E sul sistema di gioco che adotterà e su chi giocherà a centrocampo dice: «Non voglio soffermarmi sul sistema di gioco perché io cerco di far giocare chi ho a disposizione. In campo il sistema di gioco è relativo, stiamo cercando di cambiare la nostra interpretazione. Centrocampo? Non ho fatto nessun esperimento, nel ruolo avanti alla difesa Hernanes è quello con le caratteristiche che si avvicinano più in quel ruolo. Pjanic alla fine finirà per giocare lì in questo momento con l’assenza di Marchisio che ti dà coperture devo sempre scegliere perché giochiamo ogni tre giorni e per questo devo gestire tutti, ogni tanti devo far rifiatare i vostri titolari».

Sul fronte francese molto motivato invece il Lione, che non parte coni favori del pronostico e per questo non ha nulla da perdere. «È vero che abbiamo dovuto superare tante difficoltà», dice il centrocampista Maxime Gonalons, «ma siamo pronti a dare il meglio, siamo convinti di tornare a fare grandi cose, ora che abbiamo recuperato tutti gli infortunati», Lacazette in testa dopo cinque settimane fermo. «Non dobbiamo farci troppe domande, il match con i bianconeri è una cosa eccezionale. Il ritorno di Lacazette ci consentirà di essere più efficaci in attacco». La Juventus è avvertita.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 4.3]

NESSUN COMMENTO

Rispondi