C’è Inter Torino, questa sera domenica 3 aprile 2016, da poter seguire anche in diretta streaming da smartphone, tablet e PC. E come capita per tutti gli incontri di Serie A e soprattutto con i posticipi della domenica, in cui si prospetta un grande spettacolo in campo e sugli spalti, si moltiplicano i tentativi per la visione della diretta live con canali alternativi rispetto a quelli ufficiali. L’impegno è così profondo, come dimostrato anche dalla frequentazione del portale Rojadirecta, ora oscurato, che Mediaset e Sky, detentrici dei diritti, si stanno scagliando con decisione sia con chi propone e sia con chi sfrutta queste opportunità.

E così occorre scegliere le strade ufficiali. C’è Sky che propone due possibilità. La prima è l’app Sky Go che è però riservata ai soli abbonati. Sebbene sia gratuitamente scaricabile e consente l’accesso anche al resto della programmazione Sky, la sua fruizione è legata alla sottoscrizione di un contratto con il canale satellitare. E c’è la piattaforma web Sky Online che, a differenza di Sky Go, non richiede alcun abbonamento. Può essere acquistata anche la singola partita a 9,99 euro e per la visione è necessario che il dispositivo sia equipaggiato con Microsoft Silverlight.

Le piattaforme supportate sono PC equipaggiati con sistema operativo Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e Windows 8.1, Mac con sistema operativo 10.7, 10.8, 10.9, tablet – iPad 2, iPad 3, iPad 4, iPad Mini, iPad Air con iOS 6 e 7 tramite app; Samsung Galaxy Note 10.1 2012, Samsung Galaxy Note 8.0, Samsung Galaxy Tab 3 10.1, Samsung Galaxy Tab 3 8.0, Samsung Galaxy Tab 2 10.1, Samsung Galaxy Tab 10.1, Samsung Tab S 10.5, Samsung Tab S 8.4 -, smartphone, smart TV (Samsung modelli 2012 e 2013), Xbox One e Xbox 360, PlayStation 3 e PlayStation 4 e dallo Sky Online TV Box da collegare al televisore di casa anche via Wi-Fi. Il limite è rappresentato dalla disponibilità dei soli incontri di Juventus, Milan, Inter, Napoli, Roma, Lazio, Fiorentina e Genoa.

Poi c’è Mediaset con il servizio on demand Premium Play, disponibile su iPhone e iPad, tablet e smartphone Android. Anche in questo caso non è visibile l’intero campionato, ma solo le partite in cui giocano almeno una tra le squadre Juventus, Milan, Inter, Napoli, Roma, Lazio, Fiorentina e Genoa. Una terza soluzione da prendere in considerazione per seguire le gare, seppure non preveda la diretta streaming delle immagini, ma solo aggiornamenti continui a suon di video-gol, video-sintesi e video-rubriche tematiche è la Promo Season Pack Serie A Tim, per il cui utilizzo è necessario scaricare l’applicazione Serie A Tim su iPhone o iPad, smartphone o tablet Android, Windows Phone o Windows 10 Mobile. In tutti i casi, il nostro consiglio, essendo contrari a ogni forma di pirateria digitale, è di fare riferimento alle sole piattaforme legali per la visione delle partite in streaming.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 8 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome