Fischio d'inizio per la diretta live oggi giovedì 16 giugno 2016 alle 15



C’è Inghilterra Galles tra le gare di oggi giovedì 16 giugno 2016 degli europei di calcio da vedere anche in diretta streaming da smartphone, tablet e PC. Il fischio d’inizio è alle 15. Anche per questa sfida di Lens, in cui la posta in palio è a qualificazione agli ottavi di finale, non manca la corsa a cercare proposte alternative a quelle ufficiali per seguire la partita in diretta live. Come Rojadirecta per la diretta streaming di Inghilterra Galles, oscurata in Italia, o l’uso distorto dei Vpn. Si tratta di soluzioni illegali, ma sul satellite è possibile fare un tentativo sul canale svizzero RSI La2, su quello svizzero-tedesco RTL e su quello austriaco ORF.

Da parte sua, Sky propone due strade: l’app Sky Go, solo per abbonati, e la piattaforma Sky Online per il cui utilizzo non occorre un abbonamento al canale satellitare e né l’installazione di una parabola sul tetto di casa. Possono essere acquistati singoli eventi sportivi, tra cui appunto Inghilterra Galles e tutte le gare di questi Europei 2016, senza la necessità di proseguire nella fruizione del servizio per i giorni successivi. Anche se non sono incluse le partite di calcio, si fa presente i primi 30 giorni sono gratuiti. Al termine di questo periodo di prova è possibile non rinnovare l’accordo senza vincoli.

Il costo di un singolo match di questi campionati europei di calcio, tra cui Inghilterra Galles, è di 9,99 euro. La lunga lista dei device compatibili include PC con sistema operativo Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e Windows 8.1, Windows 10, Mac con sistema operativo 10.7, 10.8, 10.9, tablet ovvero iPad 2, iPad 3, iPad 4, iPad Mini, iPad Pro, iPad Air tramite app; Samsung Galaxy Note 10.1 (2012), Samsung Galaxy Note 8.0, Samsung Galaxy Tab 3 10.1, Samsung Galaxy Tab 3 8.0, Samsung Galaxy Tab 2 10.1, Samsung Galaxy Tab 10.1, Samsung Tab S 10.5, Samsung Tab S 8.4, smartphone, smart TV, Xbox One e Xbox 360, PlayStation 3 e PlayStation 4 e dallo Sky Online TV Box che si collega alla porta HDMI del televisore e consente l’accesso via Ethernet o Wi-Fi.

Dal punto di vista sportivo, l’hanno già battezzata Battle of Britain: Inghilterra e Galles sono da sempre nemici in campo sportivo, divise da una rivalità che tocca il suo culmine nel rugby. Ma oggi allo Stade Bollaert-Delelis di Lens la palla ovale non c’entra, oggi sarà solo calcio. È la sfida numero 102 della storia, ma la prima in una fase finale di un torneo internazionale. Un derby che l’intero Galles sogna finalmente di vincere, rompendo quindi un digiuno che dura dal 2 maggio 1984. Un derby che è già iniziato con le dichiarazioni della vigilia: Gareth Bale provoca, Roy Hodgson replica. La stella del Galles, per presentare la sfida è andato giù duro: «Non vorrei nessun inglese nell’11 del Galles, noi giochiamo con più passione e più orgoglio per la maglia rispetto a loro».

Parole che sono simili a quelle pronunciate alla vigilia della finale di Champions League tra Real e Atletico Madrid, quando affermò che nessun giocatore dell’Atletico sarebbe stato titolare nel Real. Ora ci ha riprovato sperando che porti bene. Il ct della Nazionale dei leoni Roy Hodgson, però, non si è scomposto: «Certe frasi di Bale non meriterebbero commenti. Diciamo che le chiacchiere rimangono tali, le azioni sul campo sono un’altra cosa». E a proposito di campo, se il ct dei rossi Chris Coleman dovrebbe confermare l’undici che ha battuto 2-1 la Slovacchia, Hodgson dovrebbe dare spazio a Jamie Vardy dal primo minuto.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 16 Media: 2.6]

NESSUN COMMENTO

Rispondi