Al via stasera 10 maggio 2016 su Sky Atlantic e su Sky Cinema 1 HD la nuova serie di Gomorra, disponibile anche in streaming. Si tratta del secondo capitolo della serie cult targata Sky, in onda ogni martedì alle 21.10 per un totale di 12 episodi. Detentore dei diritti alla trasmissione è Sky che consente di vedere telefilm e serie TV anche su smartphone, tablet e PC attraverso il servizio on demand Sky Online. Il costo dell’abbonamento è di 9,99 euro al mese, ma viene data l’opportunità della gratuità per i primi 30 giorni e con possibilità di terminare la sua fruizione. In pratica è sufficiente disdire fino il giorno prima della fine del periodo di prova. Tra l’altro è disponibile anche la prima stagione integrale.

Dal punto di vista tecnico, per la visione delle immagini con Sky Online è indispensabile l’equipaggiamento con la tecnologia Microsoft Silverlight. Si prospetta un grande successo, considerando che la serie, venduta a oggi in oltre 130 paesi, è attesa ad agosto negli Stati Uniti su Sundance TV. E sono già in preparazione altre due stagioni. Quattro i registi per il secondo capitolo di Gomorra (Stefano Sollima, che cura anche la supervisione artistica, Claudio Cupellini, Francesca Comencini e Claudio Genovesi). Il momento della resa dei conti è arrivato, la serie riannoda le fila con la prima, e ci porta in un viaggio dove si entra nell’anima di questi personaggi senza redenzione.

Il dominio degli Scissionisti è, innanzitutto, la fine della monarchia assoluta dei Savastano e la creazione di una sorta di federazione di stati, alleati e con regole comuni e condivise ma sostanzialmente indipendenti, ognuno con un proprio capo, un proprio esercito e un proprio territorio all’interno dell’area di Scampia e Secondigliano. “Gomorra – spiega l’attore Marco D’Amore (Ciro Di Marzio) – è come un racconto epico, come l’Iliade o l’Odissea. Non idealizziamo il male ci limitiamo a raccontare gli accadimenti, lasciamo che sia lo spettatore a trarne le conclusioni“.

Confermatissimo tutto il cast: Salvatore Esposito, Fortunato Cerlino (Don Pietro) e Marco Palvetti, ma spiccano le new entry Gianluca Di Gennaro, e l’ingresso di due nuove dark lady dopo la morte di donna Imma: Cristiana Dell’Anna (Patrizia Santoro) e Cristina Donadio (Scianel). Sollima fa notare: “Quando abbiamo iniziato la seconda stagione, abbiamo ignorato le aspettative. Siamo ripartiti con qualche sicurezza in più rispetto a rischi come il linguaggio (napoletano stretto), l’assenza di realismo e il crudo realismo“. Saviano spiega che “per la prima volta si parla di potere e di come accadono certe cose attraverso il potere di una famiglia. Prima queste dinamiche non venivano approfondite. Raccontare una contraddizione significa provare a risolverla, non parteggiare per essa“.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 23 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome