Tutto pronto per la sfida Germania Francia di oggi giovedì 7 luglio 2016, da vedere in diretta streaming su PC, smartphone e tablet. Il fischio d’inizio di questa valida valida per le semifinali degli Europei 2016 è alle ore 21. Il vincitore affronterà domenica a Parigi il Portogallo nella finalissima. Oltre che in diretta TV sui canali Sky e su quelli Rai ci sono soluzioni per la diretta live e sono offerte da Rai e Sky. Nel primo caso basta collegarsi al sito rai.tv, individuare e scegliere nelle voci di menu “Dirette TV”, selezionare Rai 1 nel successivo menu a tendina che si apre. Al termine di una manciata di secondi di pubblicità, inizierà il collegamento via streaming di Germania Francia.

Su smartphone e tablet è poi possibile scaricare l’app gratuita rai.tv. Dopo averla installata è sufficiente fare clic su Rai 1 nella prima schermata in alto Dirette TV. Doppia possibilità con Sky per la diretta streaming di Germania Francia di questa sera. La prima è l’app Sky Go, soli per abbonati. Anche se gratuitamente scaricabile e consente l’accesso anche al resto della programmazione Sky, la fruizione è legata alla sottoscrizione di un contratto con il canale satellitare. Quindi c’è la piattaforma web Now TV per vedere Germania Francia: non richiede alcun abbonamento ma è a pagamento. Il costo di una singola partita è di 9,99 euro.

Tutti sul carro con Deschamps a cantare la Marsigliese. La Francia si stringe attorno al suo ct, dapprima duramente contestato per aver lasciato a casa Benzema (per motivi disciplinari) e Ben Arfa (scelta tecnica), e ora osannato da stampa e tifosi per aver condotto con personalità la nazionale dei galletti fino alla semifinale contro la Germania. Ma il bello viene solo adesso, e alla vigilia della sfida contro i campioni del mondo, l’ex capitano della Francia capace di vincere in fila un mondiale (1998) e un Europeo (2000) si appella proprio ai suoi tifosi, pronti a far bollire lo stadio Velodrome di Marsiglia per spingere la loro nazionale a sfatare il tabù Germania.

Seppur battuta in amichevole nella triste notte degli attentati del 13 novembre scorso, per la Francia ci sono da vendicare ben tre ko nelle fasi finali di un grande torneo: nell’82 nella sciagurata notte di Siviglia, dilapidando addirittura un vantaggio di due gol nei supplementari, nell’86 in Messico sempre in semifinale e due anni fa in Brasile quando nei quarti i tedeschi si imposero con un gol di Hummels, oggi assente per squalifica. «Basta parlare della storia e del passato: nessuno lì può cambiare», ha subito tuonato Deshamps in conferenza stampa, «c’è una nuova pagina da scrivere. Quello che conta è oggi: che i giocatori siano convinti e che il pubblico ci aiuti. È inutile continuare a vedere la loro esperienza, la loro storia, la loro forza, perché ogni partita è differente».

La Germania dovrà fare i conti con tre assenze importanti (oltre allo squalificato Hummels, mancheranno per infortunio Gomez e Khedira), ma per il ct francese resta la squadra da battere: «Loro sono i campioni del mondo e non per caso», ha aggiunto Deschamps, «anche in questi Europei hanno dimostrato tutto il loro valore. Fanno sempre la partita, e noi non possiamo pensare di giocarcela solo con difesa e ripartenze. Dovremo fare una super partita». Deschamps sembra intenzionato a ripresentare il modulo 4-2-3-1 con cui la sua Francia ha giocato contro l’Islanda. Di certo, oltre alla vena realizzativa dei tre attaccanti, Griezmann, Payet e Giroud (10 gol), il ct punta molto sul ritrovato Pogba.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome