Ecco come vedere la sfida oggi domenica 3 luglio 2016 alle 21



Francia Islanda di oggi domenica 3 luglio 2016, da vedere in diretta streaming su PC, smartphone e tablet, è l’ultimo quarto di finale di questi Europei di calcio. Il fischio d’inizio è alle ore 21. Oltre che in diretta TV sui canali Sky e su quelli Rai ci sono soluzioni per la diretta live e sono proposte dalle stesse Rai e Sky. Nel primo caso è sufficiente collegarsi al sito rai.tv, individuare e scegliere nelle voci di menu “Dirette TV”, selezionare Rai 1 nel successivo menu a tendina che si apre. Dopo pochi secondi di pubblicità, inizierà il collegamento via streaming di Francia Islanda. Su smartphone e tablet è poi possibile scaricare l’app gratuita rai.tv.

Dopo averla installata è sufficiente fare clic su Rai 1 nella prima schermata in alto Dirette TV. Il suggerimento è di verificare di essere collegati a una rete Wi-Fi poiché il consumo dati è notevole. Doppia possibilità con Sky per la diretta streaming di Francia Islanda di questa sera. La prima è l’app Sky Go, soli per abbonati. Anche se gratuitamente scaricabile e consente l’accesso anche al resto della programmazione Sky, la fruizione è legata alla sottoscrizione di un contratto con il canale satellitare. Quindi c’è la piattaforma web Now TV per vedere Francia Islanda: non richiede alcun abbonamento ma è a pagamento. Il costo di una singola partita è di 9,99 euro.

«Il nostro obiettivo è sempre quello di vincere ogni partita e dare il 100%. Potrebbe essere un cliché, ma siamo concentrati solo sulla partita contro la Francia». Il ct dell’Islanda Lars Lagerback lancia il guanto di sfida in vista dello storico quarto di finale di stasera contro Pogba e compagni e non nasconde la propria ambizione di dare un altro scossone a questo Europeo. «Penso che si possa essere d’accordo con me che abbiamo giocato bene tutta la competizione – sottolinea il ct -, e penso che si può essere d’accordo con me che la nostra migliore partita deve ancora venire. La Francia ha giocatori che stanno giocando un ruolo chiave nelle migliori squadre del mondo. C’è una grande differenza tra la pressione che c’è sull’Islanda e quella sulla Francia».

E ancora: «I Bleus non possono perdere la partita, sarebbe orribile per la nazione francese. Ma il popolo islandese sarebbe felice se otteniamo una buona prestazione contro la Francia», conclude Lagerback. In vista di stasera recupera anche il suo capitano, Aron Gunnarsson. In casa francese tocca a Bacary Sagna mettere in guardia i suoi: «Non sono per niente sorpreso di trovare l’Islanda, molti lo sono ma merita di essere ai quarti. È un po’ il Leicester di questo Europeo, una squadra piuttosto compatta, con ottimi giocatori». Sagna ha grandissimo rispetto per la squadra di Lagerback.

«Conosco Gylfi Sigurdsson perché l’ho affrontato in Premier – continua il difensore del City – Gudmundsson, che gioca al Charlton, ha un buon piede sinistro e tira bene i calci piazzati, Bjarnason è molto intelligente nei suoi movimenti e Sigthorsson è molto importante per l’attacco». Ma per Sagna la Francia deve temere prima di tutto se stessa. «Il primo pericolo siamo noi. Ci presentiamo come i favoriti, ma non sarà facile e la voglia di fare bene può trasformarsi in una briglia. Ma non sono preoccupato, sono sicuro che ce la faremo».

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi