Spotify cambia pelle. o, per lo meno, cerca di rinnovarsi. La notizia sta facendo il giro del web: la piattaforma di streaming musicale potrebbe introdurre lo streaming anche per i video. Una novità che, se realmente attuata, amplierebbe il suo raggio di azione. Ecco perché.

Spotify e lo streaming per i video

Da sempre, Spotify è la piattaforma di streaming musicale più utilizzata in tutto il mondo. Tuttavia, il target di riferimento occupa una fascia ben precisa, ovvero quella dei giovani. L’azienda, quindi, ha intenzione di ampliare il suo raggio di azione, e per farlo ha in mente una grande novità.

Spotify, infatti, sta pensando di ampliare il suo raggio di azione introducendo anche lo streaming per i video. La novità è stata ufficializzata per l’app mobile: da questa settimana, gli utenti Android riceveranno un aggiornamento che permetterà loro di abilitare una serie di contenuti. Su iOS, invece, bisognerà aspettare fino alla prossima settimana.

Di fatto, il rollout interesserà gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Germania e la Svezia. Questi paesi, nei mesi scorsi, hanno testato la novità Spotify. L’obiettivo, però, è di allargare lo streaming video a tutti i paesi.

LO STREAMING DI SPOTIFY – Al momento, non si sa bene con esattezza come funzionerà il servizio. Ciò che è certo, invece, è che tra i contenuti accessibili ci saranno alcuni partner eccellenti, quali Comedy Central, BBC, Vice Media e Maker Studios.

L’obiettivo, quindi, è di avvicinare una fetta di utenti di età differenti, utilizzando però sempre la musica. I nuovi contenuti, infatti, dovranno essere legati ad essa. Secondo le ultime indiscrezioni, poi, i nuovi contenuti non dovrebbero essere rovinati da eventuali interruzioni pubblicitarie.

Insomma, Spotify rinnova la sua “pelle” e cerca di offrire un servizio in più ai propri utenti: la risposta sarà positiva? Non resta che attendere!

Articoli Correlati:

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome