Quali notizie su requisiti, modalità di partecipazioni e punteggi relative al Tfa 2016?



Continua a essere il web il punto di riferimento privilegiato per ottenere informazioni certe e indiscrezioni più o meno affidabili sul Tfa ordinario 2016 terzo ciclo del mondo della scuola e relative notizie su requisiti, modalità di partecipazioni e punteggi. A quanto pare, i tempi di pubblicazione del bando si stanno accorciando e potrebbe arrivare novità già nei primi giorni del prossimo mese di marzo. D’altronde è inevitabile lo stravolgimento dei piani iniziali alla luce dei ritardi che stanno caratterizzano i bandi relativi al nuovo concorso scuola per insegnanti. Come precisato dal Ministero dell’Istruzione, solo dopo la chiusura della partita del concorso le attenzioni saranno concentrate sul Tirocinio formativo attivo.

Stando a quanto si apprende dai portali specializzati sul mondo della scuola e dai forum di discussione, anche questa volta il Tfa avrà durata annuale, la sua frequenza sarà obbligatoria e l’abilitazione all’insegnamento avrà un valore superiore poiché è indispensabile per partecipare ai prossimi concorsi per docenti. Punti di riferimento per leggere informazioni ufficiali sono naturalmente il portale del Ministero dell’Istruzione e quello del Tfa Cineca. Sorprende, in negativo, come le ultime notizie siano aggiornate allo scorso anno e che non ci sia alcun riferimento alle procedure che stanno per essere attivate anche in questo 2016.

A ogni modo, veniva comunicato che nella grande maggioranza dei casi, gli idonei sono inoltre inferiori al numero di posti disponibili per singola classe di concorso. Negli altri casi, che riguardano gli accorpamenti o le classi di maggiore numerosità, i resti erano più che sufficienti alla compensazione. Veniva poi citato il decreto direttoriale che prevede nel caso in cui l’offerta formativa da parte delle istituzioni accademiche risulti ancora insufficiente a far fronte al numero degli aspiranti, inseriti utilmente nelle graduatorie di merito nei limiti rigorosi dei contingenti, il Ministero fornirà successive indicazioni al fine di attivare iniziative volte a consentire la frequenza dei percorsi di Tfa agli aspiranti aventi titolo ai sensi del presente comma che non risultino altrimenti collocati.

Un aspetto da chiare rispetto al Tfa 2016 è l’indicazione delle classi di concorso interessate. Già, perché le novità per il prossimo anno scolasti sono numerose. Le novità passano dalla classe di abilitazione A-23 per l’insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera e da quelle A-53 Storia della musica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 7 Media: 3.3]

NESSUN COMMENTO

Rispondi