In ballo ci sono le risorse dei Piani operativi Por e Pon del Fondo sociale europeo e del Fondo europeo di sviluppo regionale



Tra le principali novità sulle partite Iva 2016 c’è la possibilità di accedere ai fondi strutturali europei 2014-2020, esattamente quelli dei Piani operativi Por e Pon del Fondo sociale europeo e del Fondo europeo di sviluppo regionale. L’ultima legge di stabilità ha infatti equiparato i liberi professionisti alle piccole e medie imprese. E come rivela il Sole 24 Ore, in alcune regioni è già permessa questa opportunità, anche per acquistare attrezzature hi tech.

Lombardia

In arrivo un bando da 28,5 milioni di euro per facilitare l’accesso al credito sotto forma di controgaranzia a favore dei Confidi. Tra i beneficiari, oltre alle micro e Pmi, figureranno anche i singoli professionisti e le società tra professionisti. È in via di pubblicazione anche un bando per sostenere l’avvio di nuove attività imprenditoriali. Sarà aperto a Pmi, singoli professionisti e società tra professionisti. La dotazione iniziale è di 15 milioni di euro, quella complessiva di 30 milioni di euro.

Lazio

A marzo 2015 la Regione ha finanziato, nell’ambito della programmazione 2007-2013 per il Fse, 91 progetti di formazione continua per 1.139 lavoratori. A questa misura hanno avuto accesso anche i singoli professionisti. Un nuovo bando è in programma entro aprile nell’ambito della dote 2014-2020 con le stesse caratteristiche. È inoltre allo studio l’equiparazione tra professionisti e Pmi per i fondi Fesr.

Emilia Romagna

Professionisti e partite Iva possono accedere da tempo alle misure formative per l’incremento delle competenze delle persone occupate finanziate con fondi Fse. Due bandi recenti hanno riguardato 7 percorsi di alta formazione e 22 di specializzazione per professionisti dell’industria cinematografica e audiovisiva. Un altro bando ha riguardato il settore dello spettacolo. La Regione sta verificando le modalità di attuazione della legge di stabilità nei bandi finanziati attraverso il Fesr.

Piemonte

I lavoratori autonomi sono stati equiparati agli imprenditori già a partire dal 2009 con una serie di leggi regionali. La programmazione Fse 2014-2020 prevede un’attenzione particolare a professionisti e ai lavoratori autonomi. Entro fine anno sarà pubblicato il nuovo bando sui “Percorsi integrati per la creazione di impresa” che sarà esteso alle partite Iva. Si tratta di un servizio di accompagnamento attraverso una serie di sportelli sul territorio. Per il Fesr la Regione sta studiando le modalità per inserire i professionisti nei prossimi bandi.

Puglia

Finanziamenti agevolati da cinquemila a 25mila euro per microimprese, professionisti in forma singola o associata sotto l’ombrello dei fondi Fse. Non è necessaria l’iscrizione alla Camera di commercio per attività esercitate dal singolo professionista o come associazione professionale. Finanziamenti a fondo perduto e prestiti rimborsabili per l’avvio di un’attività con i fondi Fesr. Tra i beneficiari, professionisti in forma di associazione o società.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4.5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi