Si chiama Crescere in digitale, ha un sito Internet dedicato e si tratta di un corso per 50 ore di lezione, da accedere anche online per formarsi sulle potenzialità e le opportunità offerte dal web. Non solo, ma sono già pronti 400 stage nelle imprese ed entro la fine del 2016 ne saranno avviati altri 2.600

Obiettivi. Il programma Crescere in digitale si propone di formare i Neet, i giovani che non studiano e non cercano lavoro, iscritti al programma Garanzia Giovani affinché, con le conoscenze digitali acquisite, siano in grado di rafforzare le capacità delle aziende di fruire dei vantaggi del web. I Neet selezionati al termine del percorso formativo online e dei laboratori di gruppo, svolgeranno tirocini retribuiti in azienda, oppure accederanno a un percorso di affiancamento all’autoimpiego.

Il budget. Il progetto dispone di 10,6 milioni di euro a valere sulle risorse del Pon “Iniziativa occupazione giovani”.

I soggetti coinvolti. Per attuare il programma sono coinvolti: Unioncamere, le Camere di commercio, Google, che assicura la partnership nella realizzazione di tutte le iniziative a titolo gratuito, facendosi carico di creare e implementare gli strumenti di elearning, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’Isfol, l’Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori.

Il percorso. Tutti i Neet iscritti a Garanzia Giovani possono seguire un percorso formativo di almeno 50 ore, attraverso strumenti di elearning, sul modello dei Mooc (Massive online open courses). Alla fine, ogni ragazzo può effettuare il test di valutazione online, disponibile in una finestra mensile di 10 giorni: 100 domande a risposta multipla a cui rispondere in 60 minuti. Chi supera il test viene invitato a partecipare ai laboratori di gruppo, che si stanno svolgendo sul territorio, con la partecipazione delle imprese.

I potenziali beneficiari. Sul totale di seimila ragazzi che si prevede di avviare ai percorsi di formazione dei laboratori, tremila saranno indirizzati ai tirocini in impresa e tremila verso percorsi di autoimpiego e autoimprenditorialità. I tirocini totali attualmente assegnati sono 400, di cui circa la metà già avviati e altrettanti pronti a partire. Le aziende che hanno aderito finora al progetto sono oltre 2.300.

I tirocini. Avranno la durata di 6 mesi e saranno rimborsati con 500 euro al mese grazie ai fondi nazionali di Garanzia Giovani. Sarà un’esperienza professionalizzante, supportata da un piano di lavoro personalizzato e da una community di esperti. Inoltre, se l’impresa deciderà di assumere, è previsto un bonus fino a 6.000 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome