Tutto pronto per le prove Invalsi 2016 per la scuola elementare, in programma mercoledì 4 e giovedì 5 maggio, per la verifica del livello di apprendimento e di competenze in italiano e matematica. Più specificatamente domani è il turno della prova preliminare di lettura (II primaria) e della prova di italiano (II e V primaria), giovedì sono in calendario la prova di matematica (II e V primaria) e il questionario studente (V primaria). Confermate le date delle altre prove Invalsi 2016: 12 maggio (matematica, italiano e questionario studente per la classe II secondaria di secondo grado) e 17 giugno (matematica e italiano nell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione). Sempre venerdì 17 giugno è in calendario la sessione ordinaria nell’ambito dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione.

Dove trovare le domande e le risposte corrette con la griglia di correzione? Sicuro punto di riferimento è naturalmente il sito ufficiale dell’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione. Per esercitarsi il web è come sempre un ottimo strumento. Sono tanti i portali che mettono a disposizione l’archivio di tutte le prove Invalsi degli anni scorsi con tanto di possibilità di mettersi alla prova e di conoscere immediatamente il risultato.

Fra i siti più consultati c’è proveinvalsi.net. L’intera procedura di svolge online e al termine della prova è subito a disposizione il risultato. Il sistema di correzione permette di conoscere il numero di risposte esatte ed errate, il tempo impiegato e soprattutto consente di tornare sulle domande a cui è stato risposto in maniera errata. Di più: al termine della procedura si aprirà la pagina con il certificato di prova che contiene il resoconto finale della prova da stampare la pagina, salvare in PDF, spedire a un indirizzo di posta elettronica.

In aggiunta è possibile personalizzare la prova con domande scelte. A disposizione ci sono più di 2.300 test per la scuola primaria e secondaria; 600 test per gli alunni diversamente abili; tutta la più recente normativa e i quadri di riferimento. Un’altra opportunità è rappresentata dal sito della casa editrice Zanichelli, ma utili suggerimenti arrivano anche dai frequentati orizzontescuola.it, studenti.it e scuolazoo.com. Da non perdere di vista youmath.it tra le risorse online più interessanti. Si ricorda che l’esito delle prove Invalsi 2016 non influisce in maniera diretta sulle valutazioni scolastiche, ma è evidente come fornisca un’indicazione non trascurabile per i professore incaricati di valutare il profitto scolastico di un alunno.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 9 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome