Windows 10 cresce più delle precedenti versioni, ma il “vecchio” Windows 7 resta il sistema operativo più diffuso sui personal computer



Windows 10 cresce, ma il “vecchio” Windows 7 resta il sistema operativo più diffuso sui personal computer. Stando a una nota diffusa da Microsoft, Windows 10 è stato installato fino a oggi su oltre 200 milioni di dispositivi in tutto il mondo e dal momento del lancio, avvenuto a fine luglio, gli utenti hanno trascorso oltre 11 miliardi di ore sull’ultima versione del sistema operativo di Redmond.

Windows 10 in crescita, ma Windows 7 resta il numero uno

Secondo la società, “Windows 10 registra quindi la più veloce crescita mai riscontrata da una versione di Windows”. Un risultato certamente favorito dal fatto che Windows 10, per la prima volta nella storia dei sistemi operativi Microsoft, è offerto gratuitamente come aggiornamento ai possessori di pc dotati dei precedenti Windows 7, 8 e 8.1. Non va dimenticato, inoltre, che questi numeri sono relativi non solo alle installazioni sui personal computer, ma comprendono anche tablet e smartphone basati sulla più recente versione di Windows.

WINDOWS 7 RESTA IL RE – Ciò nonostante, stando ai dati diffusi solo un paio di giorni prima da NetMarketShare, a dicembre Windows 10 ha generato poco meno del 10% del traffico web proveniente da sistemi operativi desktop, contro il 9% del mese precedente. Windows 8.1 e persino l’ormai vetusto Windows XP restano per il momento davanti, sia pure di poco, avendo generato a dicembre rispettivamente il 10,3% e il 10,9% del traffico web. Queste due versioni di Windows vedono comunque calare le loro quote rispetto al mese precedente, ma non c’è da stupirsi: Windows XP non è più supportato da Microsoft mentre gli utenti di Windows 8.1 stanno approfittando dell’opportunità di ottenere gratuitamente l’aggiornamento a Windows 10.

Il traffico web generato a dicembre dai sistemi operativi desktop (dati NetMarketShare)
Il traffico web generato a dicembre dai sistemi operativi desktop (dati NetMarketShare)

Resta per ora inattaccabile la leadership di Windows 7, che – sempre secondo NetMarketShare – ha generato il mese scorso il 55% del traffico web da desktop. Un dato solo in leggero calo rispetto al 56,2% del dicembre 2014, che dimostra come gran parte degli utenti reputi ancora Windows 7 il sistema operativo per pc più affidabile. Le cose potrebbero cambiare radicalmente nei prossimi mesi, dal momento che Microsoft dovrebbe presto iniziare a proporre Windows 10 come “aggiornamento raccomandato” (anziché “opzionale”) agli utenti di Windows 7, 8 e 8.1.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 3]

NESSUN COMMENTO

Rispondi