detrazioni fiscali

Grandi novità per chi ha intenzione di ristrutturare la propria casa. Il 2016, infatti, si è aperto con la notizia di nuovi bonus inerenti sia le ristrutturazioni (appunto!) che per i mobili. Vediamo, a questo proposito, le ultime notizie in merito.

Ristrutturazioni Casa: le detrazioni 2016

Prima di tutto, è bene ricordare che, per questo 2016, sono previste detrazioni edilizie e mobili del 65% e del 50%. Ognuna di queste, però, ha un funzionamento differente: vediamo, quindi, cosa ci suggeriscono le migliori guide on line presenti sul web.

BONUS PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE – In questo caso, le detrazioni al 65% possono essere applicate solo per le spese di sostituzione delle porte e delle finestre, oppure per installare nuovi climatizzatori e caldaie, pannelli solari, o per realizzare coperture di pavimenti. In generale è inerente tutti quei lavori che aumentano il livello di efficienza energetica di edifici esistenti.

Attenzione: per le abitazioni che risiedono in zone sismiche, e che devono essere adeguate tramite lavori di adeguamento antisismico, la detrazione è sempre pari al 65%. E’ bene ricordare che il tetto massimo di spesa, sui cui è possibile calcolare la detrazione, è stata fissata a 96 mila euro.

Infine, per semplici ristrutturazioni, il bonus fiscale è pari al 50%. C’è un punto da tenere bene a mente: da quest’anno le agevolazioni potranno essere utilizzate anche nel caso si decida di cambiare casa, acquistandone una nuova. In questo caso, però, è necessario aver fruito di sgravi tributari precedentemente.

BONUS PER I MOBILI: ECCO LA NOVITA’ – Abbiamo parlato anche di sgravi per l’acquisto di mobili. In quest’ultimo caso lo sgravio Irpef del 50% può essere applicato su un limite di spesa di 10 mila euro. Il bonus in questione vale per l’acquisto di letti, materassi, armadi, comodini, scrivanie, e divani.

Tuttavia, può essere applicato anche sull’acquisto di elettrodomestici esclusivamente di classe A + o superiore, come frigoriferi, congelatori, forni a microonde, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, ventilatori elettrici, e apparecchi per il condizionamento.

Articoli Correlati:

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 5]

1 commento

  1. Fortunatamente hanno approvato le detrazioni per le ristrutturazioni anche per il 2016, grazie alle detrazioni fiscali il mondo dell’edilizia si sta rialzando piano piano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome