Verso la proroga dei tempi di trasmissione della Certificazione Unica 2016? Difficile da scommettere, anche perché l’Agenzia delle entrate non sembra volersi muovere dalla timeline indicata: 29 febbraio 2016 per il modello sintetico da consegnare ai percipienti e 7 marzo 2016 da inviare per via telematica all’Agenzia di Via Cristoforo Colombo. Le difficoltà relative al software da utilizzare, già oggetto di aggiornamenti e ritocchi, la sovrapposizione con altre scadenze fiscali e le tante novità introdotte non sono per ora ritenuti motivi sufficienti per uno slittamento dei tempi di invio.

Quali sono gli oneri per i quali spetta la detrazione del 19% spese sanitarie, erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche o eventi straordinari, spese sanitarie per familiari non a carico, erogazioni liberali alle società e associazioni sportive dilettantistiche, spese sanitarie per persona con disabilità, erogazioni liberali alle società di mutuo soccorso, spese per veicoli per persona con disabilità, erogazioni liberali a favore delle associazioni di promozione sociale, spese per l’acquisto di cani guida, erogazioni liberali a favore della società di cultura Biennale di Venezia, totale spese sanitarie per le quali è stata richiesta la rateizzazione nella precedente dichiarazione, spese relative a beni soggetti a regime vincolistico.

Sono poi inclusi nella Certificazione Unica 2016 interessi per mutui ipotecari per acquisto abitazione principale, erogazioni liberali per attività culturali ed artistiche, interessi per mutui ipotecari per acquisto altri immobili, erogazioni liberali a favore di enti operanti nello spettacolo, interessi per mutui contratti nel 1997 per recupero edilizio, erogazioni liberali a favore di fondazioni operanti nel settore musicale, interessi per mutui ipotecari per costruzione abitazione principale, spese veterinarie, interessi per prestiti o mutui agrari, spese sostenute per servizi di interpretariato dai soggetti riconosciuti sordomuti, spese per attività sportive per ragazzi (palestre, piscine ed altre strutture sportive), spese per intermediazione immobiliare.

Ai fine della Certificazione Unica 2016 vanno poi compresi spese per istruzione sostenute per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione, erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, spese per istruzione sostenute per la frequenza di corsi di istruzione universitaria presso università statali e non statali, spese relative ai contributi versati per il riscatto degli anni di laurea dei familiari a carico, spese funebri, spese per asili nido, spese per addetti all’assistenza personale, erogazioni liberali al fondo per l’ammortamento di titoli di Stato, premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, premi per assicurazioni per rischio di non autosufficienza, spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi