Si paga anche sulle vetture storiche con meno di 30 anni



C’è tempo fino a martedì 31 gennaio 2017 per il pagamento del bollo auto a carico di chi è andato in scadenza a dicembre 2016. Confermata la cancellazione dell’esonero, tranne che nella regione Lombardia, per i proprietari della auto storiche che non hanno superato i 30 anni dalla data di produzione. L’importo da versare cambia sulla base della potenza del veicolo. Ecco allora che diventa indispensabile procedere a un attento calcolo prima di passare alla cassa. Naturalmente non è il caso di procedere manualmente poiché sono numerose le opportunità offerte dalla Rete per facilitare questo compito ovvero sapere quanto pagare. E in maniera totalmente gratuita e anonima.

Sul web sono presenti alcune calcolatrici online, come quella dell’Agenzia delle entrate, per conoscere con pochi click l’importo del bollo auto 2017. Basta inserire i dati relativi a potenza, direttiva Euro, regione di residenza, tipo di veicolo e modo di alimentazione ovvero se la vettura è spinta da un impianto GPL o metano. Il simulatore non richiede informazioni personali e di conseguenza l’intera procedura si svolge in maniera semplice e lineare. Anche perché, ricordiamolo, nel caso di mancato pagamento del bollo auto, multe e sanzioni possono essere molto salate e nei casi più gravi si arriva anche al sequestro dell’autovettura. In tutti i casi è consigliabile di effettuare il calcolo del bollo auto a partire dal numero di targa.

Anche l’Aci ovvero l’Automobile club d’Italia metta a disposizione la sua calcolatrice. In questo caso, bisogna specificare se si tratta di un rinnovo di pagamento, di una prima immatricolazione, di un veicolo reimmatricolato, di un rientro da esenzione, di un riacquisto di possesso, di una targa prova, di una integrazione per complessi, di un pagamento integrativo o di un pagamento anticipato. Il funzionamento di questo simulatore, anch’esso completamente gratuito, è lo stesso di quello dell’Agenzia delle entrate. Può essere utile testarli entrambi per verificare che il valore proposto sia lo stesso e dunque essere sicuri di versare la somma esatta.

Il pagamento del bollo auto 2017 può essere effettuato presso le delegazioni Aci, le agenzie di pratiche auto, la maggior parte degli istituti di credito, gli uffici postali mediante il servizio Internet Banking, presso i tabaccai convenzionati con Banca Itb, direttamente collegati al Ruolo regionale e quelli aderenti al polo Lottomatica compilando le apposite schede per autovetture e autoveicoli a uso promiscuo soggetti al pagamento della tassa in misura piena, e per quelli che beneficiano di un particolare trattamento fiscale (come i taxi) e per tutti gli altri veicoli, come autobus, autocarri, rimorchi, ciclomotori.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi