A grandi passi verso la proroga ufficiale dei tempi di trasmissione del 770 2017. La rotta è stata ormai tracciata e si resta in attesa della comunicazione dell’Agenzia delle entrate. Questo è quanto trapela da ambienti vicini all’amministrazione finanziaria che avrebbe preso in considerazione l’ipotesi di slittamenti dei tempi richiesta da commercialisti e professionisti del settore. Il termine per l’invio telematico del 770 scade il 31 luglio 2017, che quest’anno cade di lunedì. Siccome fino al 19 agosto sono sospesi gli adempimenti e i versamenti in scadenza il nuovo termine per il 2017 potrebbe diventare lunedì 21 agosto. Quest’anno il 19 cade di sabato. L’operazione, si ricorda, va effettuata per via telematica.

In attesa di capire come andrà a finire la partita della proroga il modello 770 2017 ordinario deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta, dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti, tenuti, sulla base di specifiche disposizioni normative, a comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale erogati nell’anno 2016 od operazioni di natura finanziaria effettuate nello stesso periodo, nonché i dati riassuntivi relativi alle indennità di esproprio e quelli concernenti i versamenti effettuati, le compensazioni operate e i crediti d’imposta utilizzati.

Sono tenuti a presentare il modello 770 2017 semplificato le società di capitali residenti nel territorio dello Stato; gli enti commerciali equiparati alle società di capitali residenti nel territorio dello Stato; gli enti non commerciali; le associazioni non riconosciute, i consorzi, le aziende speciali; le società e gli enti di ogni tipo, con o senza personalità giuridica, non residenti nel territorio dello Stato; i trust; i condomini; le società di persone residenti nel territorio dello Stato; le società di armamento residenti nel territorio dello Stato; le società di fatto o irregolari residenti nel territorio dello Stato.

730 2017 precompilato: numeri record

Mancano ancora due settimane alla scadenza. Ma la dichiarazione fiscale precompilata 730 2017 ha già raggiunto il numero di compilazioni fai-da-te dello scorso anno. Sono 2,1 milioni i modelli inviati direttamente dai contribuenti al 10 luglio, agganciando così con largo anticipo i risultati raggiunti un anno fa. Spiega l’Agenzia delle Entrate: «Sempre più cittadini scelgono di gestire da soli l’appuntamento annuale con il fisco, anche grazie alla presenza di tutte le spese sanitarie nei modelli». Un primo bilancio sul sempre maggiore ricorso al fisco telematico fai-da-te è stato stilato dall’Agenzia delle Entrate grazie ai dati Sogei. Al 10luglio sono stati già trasmessi autonomamente dai cittadini circa due milioni di dichiarazioni 730 e circa 100mila modelli Redditi Pf in pratica la vecchia dichiarazione Unico per le persone fisiche.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 4.5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome