I browser devono essere aggiornati all'ultima versione



Da oggi lunedì 2 maggio 2016, il modello 730 può essere modificato se contiene errori o integrato, ad esempio con le spese farmaceutiche, e trasmesso all’Agenzia delle entrate. Al momento la data ultima di trasmissione è il 7 luglio, ma potrebbe arrivare la proroga al 25 luglio. Se la dichiarazione precompilata dalle Entrate è corretta e il contribuente non ha integrazioni da aggiungere, può trasmettere la dichiarazione senza modificarla, beneficiando così dell’esenzione dai controlli. La denuncia congiunta richiede la conferma da parte sia della moglie che del marito.

Tutte le persone fisiche che non possono utilizzare il 730 2016 hanno la possibilità di effettuare la dichiarazione attraverso il modello Unico 2016, che permette la compilazione senza bisogno di scaricare alcun software. Non possono utilizzare Unico web ma devono utilizzare Uniconline i contribuenti soggetti agli studi di settore, con redditi da partecipazione o che devono presentare il modello Iva. Uniconline è il software completo per la compilazione del modello Unico 2016.

Le credenziali. Per l’accesso fai da te alla dichiarazione precompilata è necessario avere le credenziali di Fisconline o in alternativa il codice Spid o il pin dispositivo Inps o ancora una utenza NoiPa.

Il browser. Per poter visualizzare, modificare e trasmettere la dichiarazione dei redditi precompilata è necessario che il programma di navigazione, come Google Chrome, Mozilla Firefox, Microsoft Edge o Safari, sia aggiornato a una versione recente. Sul sito dell’Agenzia è possibile effettuare questa verifica.

L’accesso. Una volta effettuato il controllo sui browser, è possibile accedere alla dichiarazione precompilata e verificare i dati inseriti dall’Agenzia delle entrate. Solo da lunedì 2 maggio 2016 la dichiarazione può essere modificata.

La dichiarazione. Nella homepage è possibile monitorare lo stato della propria dichiarazione 730 2016, visualizzare i dati contenuti, scegliere il modello di dichiarazione e accedere, da domani, alla funzione che permette di modificare o integrare la precompilata.

Il controllo dei dati. Contribuente o intermediario delegato devono verificare la correttezza dei dati nella sezione “Dati considerati per preparare la tua dichiarazione precompilata” e controllare il dettaglio delle spese sanitarie.

La scelta del modello. Da quest’anno è possibile scegliere il modello di dichiarazione: i lavoratori dipendenti e i pensionati possono utilizzare il modello 730 2016, mentre tutti gli altri soggetti possono utilizzare il modello Unico precompilato.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 5 Media: 3.4]

NESSUN COMMENTO

Rispondi